Un percorso femminile per riscoprire il contatto con la terra, le sue risorse, semplici e preziose, sane, e la sua cultura, antica e saggia: “Donne, mamme, natura è Cultura” è l’iniziativa ideata dall’Associazione di Volontariato “Donne del Sud” nell’ambito di Itinerario Rosa 2011, rassegna promossa

dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Lecce, che sarà presentata giovedì 24 marzo, nella Sala Ute del Castello Carlo V di Lecce, alle ore 17,30.
Dopo i saluti di benvenuto di Tiziana Lezzi, fondatrice dell’Associazione “Donne del Sud” ed editrice della omonima rivista solidale, si aprirà il convegno “Le Erbe mediterranee e la loro applicazione nel campo della cucina, dell’estetica, della medicina”, con gli interventi di Romana Bortone de Giuseppe, Presidente UNITRE Maglie, Ludovico Maglie,  Presidente dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali Provincia di Lecce, Fabio Ingrosso, Presidente Copagri Lecce, Serenella Molendini, Consigliera di Parità Regione Puglia e Provincia di Lecce, Lucia Piccinno, Agronoma, Luigi Russo, Presidente C.S.V. Salento, Barbara Natalizio, Nutrizionista, Adele Sticchi, membro dell’Associazione “Donne del Sud”. L’incontro sarà moderato da Silvana Sarli, Direttore Responsabile di “Donne del Sud”.
Seguirà la presentazione del progetto solidale anti-crisi “L’Orto delle Donne”, per la realizzazione di un orto biologico sociale, realizzato con il patrocinio dell’Ufficio della Consigliera delle pari opportunità, Serenella Molendini, in collaborazione con il C.S.V. Salento, e con il sostegno dell’Ordine provinciale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Lecce e di Copagri Puglia.
L’idea è quella di mettere gratuitamente a disposizione un pezzo di terreno, delle sementi e delle piantine, e di invitare donne di qualsiasi età, anche accompagnate da figli, nipoti, genitori, parenti e amici, a coltivarvi un orto, sotto la guida di un’agronoma, per poi portare a casa, sempre gratuitamente, i prodotti del proprio raccolto.
Iniziative simili sono state già avviate in altre città italiane, e con enorme successo, ma prevedono una percentuale di spesa, seppur minima o sotto forma di abbonamento, da parte dei cittadini.
L’originalità di questo progetto sta nella completa gratuità del servizio, che è dedicato prevalentemente alle donne. A loro spetterà, dopo aver appreso le tecniche fondamentali di coltura, curare il terreno e seguire la coltivazione dei prodotti, per poi usufruire del raccolto. L’iniziativa prevede la coltivazione in campo e sui balconi: si terranno infatti anche lezioni teoriche per poter avviare un piccolo orto anche sui propri balconi o sulle terrazze di casa.
Il primo laboratorio gratuito si svolgerà dal 1° al 30 aprile, nei terreni dell’associazione, in via Sinisgalli (strada per Frigole) a Lecce. Il primo obiettivo sarà quello di ‘formare’ le partecipanti al progetto, ovvero, insegnare loro le tecniche di coltura, della creazione del compost, di irrigazione e di raccolto, oltre a quelle culinarie, per la preparazione, ad esempio, di conserve alimentari, realizzate solo con ingredienti dei propri orti.
Per informazioni: www.donnedelsud.tk

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

8 + due =