E’ uno degli appuntamenti più attesi di Itinerario Rosa, la rassegna  culturale promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di  Lecce. Si tratta di “Eros e Thanatos. Donne nello sfondo unitario”. La manifestazione – organizzata da Fondazione Palmieri, Le Ali di Pandora, lo Studio Pugliadoro Contenti e Laura Madonna, si aprirà venerdì 25 marzo alle ore 18, a Lecce presso la Fondazione Palmieri (Vico dei Sotterranei (alle spalle del Duomo)

e l’Ex Convento dei Teatini (Corso V. Emanuele) Il progetto vuole accendere una luce di verità su un lacerto di storia patria che ha voluto vedere come protagoniste sbiadite alcune donne del Risorgimento Italiano. Da una parte l’eroina Rose Montmasson Crispi e dall’altra il popolo senza nome delle Brigantesse, figure accomunate dalla “dimenticanza”. L’intento è riportare alla memoria episodi della nostra storia. “Eros e Salva Thanatos. Donne nello sfondo unitario” sarà una mostra allo specchio in una ruminatio dell’Eroina e delle Antieroine che rende onore a tutte le Donne Dimenticate. Nomi prestigiosi dell’Arte Italiana e Spagnola insieme ad artisti emergenti partecipano con il loro contributo artistico: Silvia Beccaria, Roberto Bergamo, Teresa Buizza, Paola Casali, Daniela Cecere, Annamaria Contenti, Rosamaria Francavilla, Giovanni Korallo, Monica Lisi, Settimio Mariano, Mimmo Marullo, Beatrice Mele, Luca Nicolì, Sara Sanz-Nisa, Ercole Pignatelli, Grazia Riccardo, Davide Russo, Andrea Scolavino.
In esposizione “Avvenimenti in 13 mesi di assenza” diario originale di Giulio Colosi, datato maggio 1859.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × 2 =