Per risolvere la situazione in Libia ”serve una forza di interposizione che sappia riportare la pace, come del resto e’ stato fatto in Libano”: lo ha affermato il governatore della Puglia Nichi Vendola al termine di un incontro al Viminale tra il ministro degli Interni Maroni, le Regioni e Autonomie locali.

L’Italia e’ stata ferma per circa un mese, ha aggiunto Vendola, ”paralizzata dalla reticenza. Prima ha siglato accordi con il rais e poi si e’ detta favorevole alla guerra, dimenticando i richiami del mondo cattolico che da tempo ormai sollecita un ritorno dell’arte della diplomazia”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 + 7 =