Due arresti nel Salento contro la lotta allo spaccio e alla detenzione di sostanze stupefacenti. Il primo a Presicce, ieri intorno alle 21. I carabinieri del posto hanno scovato sette piante di marijuana nell’appartamento del 31enne Fabio Pirelli.

L’uomo coltivava la marijuana nella propria casa; le forze dell’ordine infatti, notando un via vai sospetto di persone nei pressi dell’abitazione dell’uomo, avrebbero avviato le indagini controllando le identità degli “ospiti” attraverso le targhe delle auto e riconoscendo così molti pregiudicati con precedenti per uso di sostanze stupefacenti.

Sottoposta quindi a perquisizione l’abitazione di Pirelli, i carabinieri hanno trovato in una stanza vuota e chiusa a chiave, un armadio dentro il quale vi era stata creata una piccola serra dove venivano coltivate le piante di marijuana che avevano raggiunto l’altezza di 40 cm l’una.

 

L’altro arresto è avvenuto a Morigino, frazione di Maglie. Salvatore Cancelli, 23enne, è stato trovato ieri sera poco prima delle 23, in possesso di 100 grammi di marijuana dalla compagnia dei carabinieri di Corigliano d’Otranto. L’uomo, un elettricista di Maglie, si trovava in via Toselli, al momento dell’arresto.

Entrambi gli arrestati sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sono stati condotti nel carcere di Lecce, a disposizione delle Autorità Giudiziarie.