Ricetta per una indimenticabile domenica di Primavera. Mettere insieme un gruppo di genitori attenti e sensibili, tanti bimbi come angioletti nei marsupi o su nuvole di giochi, due generosi esperti di alimentazione naturale, un brillante e giovane agricoltore biologico.

Far amalgamare il tutto in un’ambiente di colorata allegria, di cibo variopinto da prodotti naturali e cuocere il tutto in una calda atmosfera di musica dal vivo, ecco che sarà pronta una festa delle famiglie che Stanno Bene Mangiando. STAR BENE MANGIANDO era questo il titolo dell’iniziativa promossa e organizzata dall’Associazione Progetto Genitori per il 27 Marzo 2011, la prima domenica di primavera. Nello scenario della accogliente ludoteca “Tutti giù per terra” (via Vittorio Emanuele, Maglie) genitori e figli si sono incontrati sul tema dell’alimentazione sana e naturale grazie alla preziosa partecipazione di due esperti, Vinicia Cota (ostetrica naturopata) e il dott. Antonio Landi (biologo nutrizionista). Introducendo il tema della alimentazione sana, Vinicia Cota è stata sapiente moderatrice della discussione ed ha Illustrato il potere nutraceutico e curativo sprigionato dall’alimentazione secondo Natura. Grazie alla sua preziosa esperienza di ostetrica ha sottolineato l’importanza dell’allattamento al seno, soprattutto nei primi giorni di vita del bimbo, quando il colostro prodotto dalla madre fornisce al neonato tutto il bagaglio enzimatico, immunologico e vitaminico necessario per il benessere del bambino. Il latte materno deve rappresentare il cibo naturale dei bambini fino a 2 anni ed alimento esclusivo almeno fino ai 6 mesi, successivamente può essere accompagnato con gradualità ai cibi naturali, freschi e di stagione. Vinicia ha poi messo in guardia tutti i genitori rispetto al consumo di prodotti industriali (merendine, biscotti e patatine, ecc.), poco adatti all’alimentazione di un bambino per l’elevato contenuto di acidi grassi saturi e idrogenati, di conservanti e coloranti, che possono influire negativamente sul sistema neuroendocrino e immunitario. Un’alimentazione sana per adulti e bambini si basa su prodotti naturali, possibilmente di certificata origine biologica, freschi e stagionali, quindi in primavera via libera a fragole, ciliegie, germogli e legumi freschi, come fave e piselli, possibilmente non trattati chimicamente lungo tutto il processo produttivo. Insomma, il cibo di cui ci nutriamo può considerarsi sano soprattutto se rispetta la Natura ed i suoi cicli, se rispetta logiche di sostenibilità ambientale e se consumato con gioia nella gratitudine verso coloro che operano lungo la filiera di produzione: così l’alimentazione dell’uomo diventa nutrimento per il corpo ed anche cibo per l’anima. In pieno accordo con la naturopata, il dott. Landi ha ribadito l’importanza dell’allattamento materno, evidenziando come nei mammiferi il latte sia assolutamente specie-specifico, per cui anche l’uomo dovrebbe imparare a limitare, o meglio, eliminare il consumo di latte artificiale e vaccino, preferendo al limite il latte d’asina più simile al latte umano o di capra per il basso contenuto di allergeni; una valida alternativa potrebbe essere il latte di origine vegetale come il latte di riso, anche fatto in casa. Il nutrizionista ha parlato di svezzamento rispondendo alle tante domande delle mamme interessate all’argomento. Il suo consiglio è stato di aggiungere gradualmente i cibi solidi, di iniziare con i prodotti vegetali (brodo di carota) e cereali (riso e miglio) e come principale fonte proteica, i legumi (lenticchie decorticate); successivamente, alla comparsa nel bimbo dei denti canini, sarebbe opportuno aggiungere proteine di origine animale, preferendo sempre il pesce azzurro (alto contenuto di omega-3) alla carne. Il dott. Landi ha inoltre suggerito il consumo dei prodotti biologici e preparati in casa, sconsigliando il consumo di quelli molto elaborati, sofisticati e industriali ed ha illustrato, a sfavore delle produzioni non naturali, una panoramica di tutti i pesticidi utilizzati per alcune produzioni vegetali intensive, delle modificazioni biologiche a carico dei prodotti transgenici (OGM) e sulla tossicità dei conservanti, dei coloranti e di alcune modalità nocive di cottura.  A chiudere il convegno è intervenuto Giuseppe Pellegrino dell’Azienda Agricola Biologica PICCAPANE (Cutrofiano), un giovane agricoltore che con tanto coraggio e determinazione porta avanti, nel cuore del Salento, un’esperienza di sostenibilità ambientale e di stile di vita radicalmente diverso dalla società dei consumi, attraverso coltivazioni biologiche di ulivo e di antiche varietà di farro, orzo e grano (senatore cappelli), che vengono curati durante tutto l’anno senza uso di prodotti chimici di sintesi e quindi utilizzati per produzioni biologiche di olio extravergine d’oliva, pasta e pane. Insomma un accorato invito da parte di tutti  al consumo critico ed eco-sostenibile.  Al termine degli interventi, in un’atmosfera di festosa compagnia si è consumato un aperitivo a base di prodotti  preparati dalle mamme, come pane e pizza integrale, pizza di miglio e patate, strudel biologico, gelato artigianale e tanti dolci fatti in casa. La “ciliegina sulla torta” è stata gentilmente regalata da alcuni papà, Claudio Prima e Redi Hasa della Banda Adriatica, Adriano Quarta ed Ermanno, i quali, pur non conoscendosi prima, hanno unito le proprie sapienti abilità sonore del contrabbasso, della fisarmonica, del basso e della chitarra acustica, ed hanno allietato la serata con musica dal vivo, sperimentando simpaticamente musiche per i bimbi e pizzica. Un Grazie all’Associazione Progetto Genitori, per questa festa delle famiglie, all’insegna dell’informazione critica e consapevole e della gioia della condivisione. Un Grazie sincero  alle mamme, ai papà ed ai bimbi che hanno reso speciale questa prima domenica di Primavera e a quanti con la loro offerta libera permetteranno la realizzazione di iniziative future.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × 5 =