Fuori dal locale ‘Tempo Zero’ a Maglie, città di Aldo Moro e del ministro Raffele Fitto,  ieri sera si sono radunati circa 50 ragazzi,  che hanno contestato la diciottenne marocchina Ruby Rubacuori, al secolo Karima El Mahroug, al centro dello scandalo per i suoi incontri con il premier Silvio Berlusconi.

 

“Ruby rubasoldi”. Così l’hanno battezzata i ragazzi che sulle pagine di Facebook hanno creato un gruppo per contestare apertamente la scelta del locale “Tempo Zero”, di organizzare una serata con la diciottenne come ospite d’onore

Ruby, sbarcata nel pomeriggio all’aeroporto di Brindisi e da qui portata, pare a bordo di una limousine, in un hotel del Salento, è giunta nel ristorante intorno alla mezzanotte dove era attesa come ‘ospite d’onore’. Qui la ragazza è stata accolta dagli studenti all’ingresso del lounge bar ‘Tempo Zero’ con fischietti e maschere di Berlusconi.

Al di la’ della contestazione, circa 100 ospiti hanno partecipato alla cena (al prezzo di 59 euro ciascuno). Il Tempo zero e’ gestito da Mario Brandolino, amico e socio in Puglia di Fabrizio Corona.