Enormi disagi e gravi danni nel tarantino si sono verificati a causa del nubifragio che si e’ abbattuto nella serata di ieri in diversi comuni, soprattutto del versante occidentale, ed e’ proseguito durante la notte. Diverse case allagate a Ginosa

e Ginosa Marina con alcuni residenti che si sono rifugiati sui tetti in attesa dei soccorsi. Particolarmente colpite le contrade Pantano e Marinella. La statale 106 jonica e’ stata interrotta nel tratto tra Ginosa Marina e Metaponto, al confine con la Basilicata. Sono al lavoro diverse squadre dei vigili del fuoco, con il Nucleo sommozzatori, supportate dalla Protezione civile e da pattuglie di polizia e carabinieri. Disagi si sono verificati anche a Castellaneta Marina dove, a causa del forte vento, un albero si e’ spezzato e ha occupato la carreggiata in viale dei Pini. A Taranto strade allagate e auto in panne. Ieri sera, in corso Italia, un bus con una decina di persone a bordo, ha avuto un’avaria e un uomo e’ stato colto da un attacco di claustrofobia. Sono intervenuti i vigili del fuoco con dei gommoni perche’ la strada era completamente allagata. Ingenti i danni alle coltivazioni e agli allevamenti.