Procede a ritmo serrato la guerra agli spacciatori. Ieri sera l’ultimo arresto a Nardò. In manette è finito uno studente, Carlo Schiavoni, 19enne del posto, accusato di detenzione ai fini di spaccio.

Il giovane era controllato dai carabinieri già da qualche giorno, e ieri è scattato il blitz a casa del giovane, dove i carabinieri hanno ritrovato 26 grammi di “marijuana”, suddivisa in 13 dosi, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento, del tutto simile a quello utilizzato per confezionare le dosi rinvenute, nonche’ la somma contante di euro € 840 in banconote di vario taglio, ritenuta provento dell’illecita attivita’. Per il 19enne sono così scattati gli arresti domiciliari

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattordici − due =