Prosegue anche in aprile la programmazione dell’Istanbul Cafè di Squinzano (Le) tra rock, punk, folk, reggae, dub, hip hop. Un fitto mese di concerti e dj set. Si parte venerdì 1 aprile (ore 23.00 – ingresso 3 euro) con la presentazione di “A place to hide”, esordio discografico dei Playontape, band salentina nata nel 2009,

con lo sguardo rivolto all’immaginario new wave fiorito negli eighties. La ricerca di un suono energico e al tempo stesso dalle venature cupe, unita all’influenza di band storiche che hanno alimentato il genere ai suoi primordi, hanno fatto dei Playontape un progetto apprezzato sin dai primi mesi di attività. Nel 2010 i quattro componenti saranno impegnati in una continua attività live e nella realizzazione di un primo EP. In apertura spazio ai Touchmeandshout, duo di recente formazione. Dall’amore per il rock e l’elettronica, decidono di metter su un progetto. Alessandra e Antonio Elia hanno iniziato a diffondere i propri brani in cui la base ritmica è affidata a delle drum machines scandite alla maniera industrial, e la pasta sonora si colora di chitarre graffianti e synth ottantini.

Sabato 2 aprile (ore 22.30 – ingresso 3 euro) appuntamento con The special night che vedrà nella stessa serata il progetto “2D Noize” e Andrea Senatore. Tenuto assieme dalla passione per la club culture, il neonato progetto “2d Noize” è l’idea di live/dj set proposta dai due salentini Dj Maik e Dj Kosmik; Il primo figura di spicco della scena drum and bass pugliese, il secondo talentuoso “turntablist” cresciuto con la musica funk ed Elettronica. Electro, breaks, scratch mescolati in un unico set a quattro mani, il progetto si caratterizza per l’utilizzo di strumenti dall’approccio decisamente “old school”, come i giradischi, abbinati all’utilizzo di strumentazione attuale quali Computer e midi controller. Compositore, polistrumentista, cantante, performer. Musicista legato al mondo dell’arte nella sua totalità, alla sperimentazione sonora, all’elettronica e alla ricerca multimediale. Andrea Senatore a.k.a Cynic inizia a studiare pianoforte a sette anni per poi spaziare alla chitarra e alle percussioni. Alla fine degli anni novanta, affascinato dalle infinite possibilità offerte dall’elettronica, compra il suo primo sintetizzatore. Fonda scientist&cynic, progetto dalla spiccata natura electro/pop e nel 2007 l’album debutto di scientist&cynic “Primatoid” ottiene ottimi riscontri dal pubblico e dalla critica, in Italia e all’estero.

Ingresso 3 euro

CONDIVIDI