Si è avvicinato al chioschetto dimostrandosi interessato all’acquisto di un gratta e vinci, ma ha subito allungato le mani su alcuni blocchetti, dandosi alla fuga. Per strada, però, ha perso una scarpa e parte della refurtiva. Tutto è successo, nel pomeriggio, nel cuore di Lecce, in piazza Sant’Oronzo. Nel mirino il chiosco di Tonino “Mani d’oro”.

Il furto, anche se potrebbe essere definito anche come scippo, è avvenuto intorno alle 17, quando il ladro, descritto come giovane, sui 25 anni, con una folta barba e con carnagione olivastra, si è presentato davanti alla rivendita di gratta e vinci. Fingendosi interessato ad acquistare un biglietto della lotteria istantanea, il giovane ha allungato le mani sul bancone, da dove ha portato via due blocchetti di gratta e vinci.
Il ladro, probabilmente straniero, dopo aver imboccato via Trinchese, tuttavia, è andato a sbattere contro un operaio, impegnato nei lavori di rifacimento del basolato della zona. Cadendo a terra, il giovane ha perso un blocchetto di gratta e vinci, rimettendoci anche la scarpa sinistra. Nonostante l’incidente di percorso, è riuscito subito a rimettersi in piedi, dileguandosi con al seguito ben poca roba: appena 23 biglietti da 2 euro.
Il dipendente del chioschetto, un 25enne, leccese, ha poi contattato i poliziotti di quartiere, che hanno raccolto la sua testimonianza, avviando così le indagini.
Gli agenti hanno anche provveduto a sequestrare la calzatura, una Nike bianca e nera, numero 44.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × 2 =