Gli avvocati Emilia Velletri e Vito Russo, quest’ultimo in qualita’ di sostituto processuale, hanno rinunciato al mandato difensivo per Sabrina Misseri, la ventitreenne di Avetrana accusata dell’omicidio della cugina quindicenne Sarah Scazzi.

Difensore di fiducia di Sabrina resta dunque l’avv. Franco Coppi. Russo e’ stato sospeso il 2 marzo scorso per due mesi dall’attivita’ professionale con ordinanza del gip del Tribunale di Taranto Martino Rosati. Il legale e’ indagato per tentato favoreggiamento personale, intralcio alla giustizia e soppressione di atti veri, sempre in relazione all’inchiesta sul delitto Scazzi. Per concorso in soppressione di atti veri e’ indagata anche la Velletri. Quest’ultima ipotesi di reato si riferisce al verbale di un’audizione di un teste, Ivano Russo, compiuta nell’ambito di indagini difensive. Il verbale, secondo la Procura, sarebbe stato distrutto e sostituito con un altro, poi depositato in sede di Tribunale del Riesame per un ricorso in favore di Sabrina Misseri.

CONDIVIDI