Si è concluso, lo scorso weekend, il prestigioso appuntamento con i Campionati Italiani di Serie C – Zona Sud – in programma presso il Palazzetto dello Sport “Palasparti” di Lamezia Terme (Cz). Alla prestigiosa kermesse, indetta dalla Federazione Italiana Scherma (Fis), ha partecipato anche la formazione

leccese, iscritta nel Campionato di Serie C2 di Spada maschile e diretta dal maestro Alessandro Rubino.
Nella compagine salentina, hanno preso parte Marco Marra, Giulio Turrisi, Marco Leucci e Cesare Foggetti. «L’obiettivo dei nostri ragazzi era innanzitutto quello di migliorare il sesto piazzamento ottenuto nel Campionato dello scorso anno – esordisce la presidente del Club Scherma Lecce, Sari Greco – ma anche quello di centrare la promozione alla serie successiva (in Serie C1). Purtroppo sul nostro cammino abbiamo incontrato la Polisportiva Partenope (Napoli), che è poi risultata vincitrice del campionato. Siamo stati sfortunati nell’abbinamento ai gironi; il nostro team, difatti dopo aver brillantemente superato il Club Scherma Cosenza con il punteggio di 45-28, nel secondo match, invece, i nostri ragazzi hanno incontrato in pedana, l’Ass. Polisportiva Partenope, che ha avuto la meglio per 45 a 30. Nel tabellone ad eliminazione diretta, poi – aggiunge la presidente Greco – la nostra squadra giunta agli ottavi di finale ha vinto contro i siciliani del Club Scherma Siracusa con il punteggio di 45 a 38; ai quarti di finale, però, il destino ha voluto ancora una volta, che si materializzasse l’abbinamento con la Polisportiva Partenope, la quale ha nuovamente superato i nostri ragazzi, questa volta col punteggio di 45 a 27, vincendo successivamente, come già detto, tutti gli incontri ottenendo il primo posto e conquistando così la promozione in C1 assieme al Club Scherma Taranto, quest’ultimo classificatosi al secondo posto».
Non nasconde il rammarico la presidente del Club Scherma Lecce, la professoressa Greco, peraltro presente a Lamezia Terme a supportare la squadra: «Contro Cosenza e Siracusa i ragazzi hanno tirato davvero bene, un gran peccato aver pescato nel girone e poi anche nelle dirette il Napoli – aggiunge il massimo esponente del sodalizio leccese – speriamo di poter essere più fortunati il prossimo anno. Adesso, incombe il Campionato Nazionale di Scherma Categoria Under 23 e speriamo di poter cogliere qualcosa di prezioso, anche se non aspiriamo certamente per la lotta al podio».

Il Campionato Nazionale di Scherma Categoria Under 23, si disputerà a Brindisi dal 25 al 27 marzo prossimi presso l’impianto sportivo della “Nuova Idea” e vedrà impegnati circa seicento schermidori provenienti da tutte le società d’Italia. Per il Club Scherma Lecce, saliranno in pedana quattro atleti: nella Spada Femminile, ci sarà Alessandra Martina e Gloria Leucci, mentre nella Spada Maschile, Nico Brindisino e Marco Marra. Presente a Brindisi, anche se con la maglia del prestigioso Club Scherma Roma, Giulio Martina, figlio della presidente Greco: «Sarebbe davvero assurdo e singolare se sulla strada dei miei tesserati si dovesse inserire mio figlio – conclude Greco – ma questa è la conferma dell’imprevedibilità dei sorteggi, spesso determinanti per il raggiungimento dell’obiettivo prefissato».

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × due =