Questa mattina i carabinieri di Surbo, insieme ai colleghi di Squinzano, hanno arrestato Maggio Giuseppe, 27enne di Squinzano, già noto alle forze di polizia, in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal GIP di Lecce su richiesta del PM dott.ssa Carmen Ruggiero.

Stando alla ricostruzione dei carabinieri, l’uomo, lo scorso 31 gennaio a Surbo, in serata, fingendosi un cliente, ha minacciato la proprietaria di un negozio di fiori, utilizzando una siringa. Dopo avere prelevato un magro bottino, lasciando la signora in confusione per lo spavento, fuggiva a piedi per le vie circostanti.
Immediatamente scattavano le indagini, che permettevano di individuare nel 27enne il presunto responsabile.
Inoltre lo scorso 26 febbraio Maggio veniva controllato e perquisito a Squinzano dai Carabinieri del posto: come noto in esito alla perquisizione personale e domiciliare sono stati rinvenuti una pistola finta priva di tappo rosso, alcuni proiettili e due passamontagna, ragion per cui il medesimo veniva nuovamente deferito all’A.G. di Lecce.
Questo importante riscontro ha ulteriormente rafforzato il già grave quadro indiziario definito a carico del MAGGIO, aprendogli le porte del carcere di Lecce.