I Carabinieri hanno denunciato a piede libero un 50enne di Cavallino, titolare  di un negozio per la vendita di telefonia ed accessori di Cavallino, nella zona di Castromediano, perché ritenuto responsabile del reato di truffa.

Stando alla ricostruzione dei carabinieri, l’uomo il 20 marzo avrebbe venduto come nuovo, un telefono cellulare a  un 45enne  di Lecce, il quale però  appurava che il telefono risultava essere usato, in quanto acquistato il 15 febbraio da una 44enne di Lecce, e lasciato in conto vendita in data 18 marzo al rivenditore.

Scoperto l’inganno l’uomo si è rivolto ai carabinieri e il negoziante è finito nei guai

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

9 − 2 =