Un incontro speciale e familiare quello che ieri, 28 febbraio, si è svolto a Roma nel Salone Congressi dell’Hotel Universo. Si è infatti tenuta la conferenza stampa di presentazione della 47° edizione del Tour Film Festival, un evento internazionale che si terrà dal 25 al 29 maggio 2011 a Lecce.

Una simpatica “rimpatriata” è stata definita la giornata di ieri mattina, ovvero l’incontro dei Salentini di Roma, a due anni dalla costituzione della benemerita Associazione “Salento Nostro” presieduta da Antonio Russo e che annovera, come presidente onorario, il giornalista Antonio Conte, presidente di Tour Film Festival. Anche il primo cittadino di Roma, Gianni Alemanno, ha le sue radici salentine, come l’onorevole Rocco Buttiglione e numerose altre personalità della Cultura, della Politica e dello Spettacolo. E a fare da testimonial dell’evento è proprio una Salentina doc residente a Roma, l’attrice e sceneggiatrice Francesca Stajano.
Roma oggi conta più di centomila pugliesi, quasi tutti salentini.  Ecco quindi la ragione di questo incontro non solo di amicizia, ma anche di scambio interculturale e reciproca conoscenza.
Il film turistico nasce in Italia e  nel 1962 a Venezia si tiene il primo Festival Nazionale del Film Turistico. Il Festival si è poi spostato in altre città italiane e poi ancora in Europa diventando un fenomeno a livello internazionale.
Una grande commozione per il presidente Antonio Conte che ha anticipato una grande celebrazione per il 2012 in occasione dei 50 anni del Festival Turistico.
«Il Salento è ormai proteso verso uno sviluppo cinematografico – ha detto Antonio Conte, Presidente e Fondatore di Tour Film Festival – perciò turismo e cinema possono camminare insieme per la conoscenza reciproca dei popoli soprattutto in un momento critico come questo che stiamo vivendo».
Per il neo direttore del Festival Antonio Primiceri, al di là delle premiazioni e dei vincitori, la cosa più importante sono  le amicizie che  si creano in maniera più diretta e disinteressata. Il suo desiderio è che il Tourfilm festival sia itinerante e dopo Lecce, possa fare tappe in altre città italiane.
Emozionata e felice anche l’attrice Francesca Stajano, madrina del festival, molto felice di poter tornare nel Salento per questa occasione.
Nella stessa giornata sono stati consegnati anche i premi Dolmen – Salento, grazie all’Associazione “Salento Nostro”, nata nel 2009 per tutti i Salentini che vivono a Roma e portata avanti da Antonio Russo, il presidente.
Molti i premiati, tra questi il regista e sceneggiatore Pasquale Squitieri, che in tutti i suoi film, tra impegno e denuncia civile, ha portato azione, movimento, dinamismo.
Premio Dolmen-Salento anche per il sindaco di Lecce, Paolo Perrone il quale, non potendo intervenire di persona ha  inviato un messaggio per la 47° Edizione del Festival Internazionale del Film Turistico. «Ospitare per il terzo anno questo Festival – leggiamo – significa aggiungere l’ennesima significativa tessera  al mosaico di Lecce “Città del Cinema”. Per vocazione geografica, Lecce è stata e sarà sempre crocevia di popoli e culture che oggi in ogni angolo del mondo vengono a contatto e si intrecciano anche grazie al cinema». E poi anche un augurio. «Spero vivamente – ha concluso – che da Lecce e dalla Puglia, in questa come in altre occasioni, possa partire un messaggio di pace e di unione universale».

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

7 + 8 =