Oltre 120 chilogrammi di pesce scaduto da tempo e privo di qualsiasi documento che ne attestasse la provenienza, pronti ad essere immessi ugualmente in vendita al dettaglio agli ignari consumatori, sono stati sequestrati dalla Guardia Costiera.

 

E’ il bilancio di una grossa operazione messa in atto dai militari in forza all’Ufficio Locale Marittimo di Tricase, organicamente dipendente dalla Capitaneria di Porto di Gallipoli, congiuntamente con il personale del Servizio Veterinario di Prevenzione dell’A.S.L. di Lecce – area Sud nella giornata di martedì.

È accaduto tutto nella mattinata, nel corso di una serie di controlli lungo la filiera  della pesca finalizzati all’incessante monitoraggio dello stato dei prodotti che quotidianamente finiscono sulle tavole dei consumatori nonché alle modalità di conservazione e commercializzazione degli stessi, all’interno di un esercizio di rivendita di prodotti ittici  di Tricase regolarmente aperta al pubblico, i militari hanno rinvenuto svariate confezioni di aragoste, ciuffi di totano, pesce smeriglio, gambero mediterraneo e sardoni  per un totale di circa 120 chili, scaduti già da tempo.

I prodotti sequestrati sono risultati oltretutto privi  di qualsiasi documento commerciale che ne attestasse la provenienza, in barba alle vigenti normative nazionali e comunitarie in materia di cattura e commercializzazione di prodotti ittici che prevedono una documentazione obbligatoria in ogni stadio della commercializzazione in grado di far conoscere al consumatore l’origine del prodotto stesso.

Al titolare dell’esercizio sono state contestate le violazioni delle norme in materia di conservazione e commercializzazione ed  elevate sanzioni amministrative pecuniarie per un importo complessivo di circa 5mila euro oltre al sequestro del prodotto.
Il pronto intervento dei militari ha scongiurato gravissime ripercussioni per la salute degli ignari acquirenti senza considerare la beffa dell’acquisto di un bene fatiscente venduto per pregiato pesce locale, mentre, continuano incessanti i controlli finalizzati alla tutela dei consumatori da parte della Capitaneria di Porto di Gallipoli.

Foto Repertorio

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci + nove =