Foto Andrea Stella“Promuovere tra i nostri studenti, nella maniera più diretta possibile, la conoscenza dell’inno nazionale italiano per consolidare il sentimento di coesione e appartenenza ad una stessa Patria che ci deve accomunare tutti quanti.”

Lo afferma l’onorevole Ugo Lisi. “È questo lo scopo della Proposta di Legge presentata dal sottoscritto e da numerosi colleghi nella quale si lancia l’iniziativa, a partire dall’anno scolastico 2011/2012, nelle scuole del primo ciclo di istruzione, di insegnare il nostro inno nazionale e, soprattutto, i suoi fondamenti storici e ideali.
Diverse nazioni europee hanno avviato da tempo progetti di sensibilizzazione e promozione dei principi di identità nazionale e patriottici come, per fare un solo esempio, la Francia.
Le cause della scarsa conoscenza di un’opera quale “Il Canto degli Italiani”, meglio conosciuto come “Inno di Mameli”, che, attraverso le sue note, nel corso delle celebrazioni solenni e le manifestazioni internazionali, costituisce un momento di profonda commozione e coesione, sono da ricercarsi nella mancanza di un’idonea opera di insegnamento e diffusione che dovrebbe essere attuata soprattutto negli ambiti scolastici, inserendola nelle lezioni di storia o di educazione civica delle scuole del primo ciclo.
Soltanto una consapevolezza profonda dei principi dei valori ideali di un popolo è in grado di realizzare un’efficace azione di integrazione socio-culturale e di condivisione di ideali, ecco perché, è giunto il momento, di attivarsi per favorire l’apprendimento di questo importante pezzo della nostra storia identitaria e di fornire i supporti didattici necessari ad esprimere il suo significato.”

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × quattro =