Cominciamo da oggi la pubblicazione dello pseudo romanzo autobiografico surreale del nostro collaboratore Cosimo Enrico, detto Mimmo, Marseglia, che ci accompagnerà nelle prossime quattordici settimane, nelle quali pubblicheremo un capitolo per volta.

Il libro, completamente diverso dai precedenti, fu scritto già alcuni anno or sono ed oggi si presenta in veste riveduta e corretta. Un testo nel quale, con sorprendente e divertente ironia intellettuale, l’autore descrive e confuta mode, idee, costumi e situazioni susseguitesi nell’arco della sua vita, senza tralasciare nessun aspetto, per terminare in un fantasy, complici la realtà virtuale e la cibernetica, sullo sfondo della psicosi collettiva generata dal timore di un avverarsi della profezia dei Maya, relativa al 2012. Il tutto viene descritto secondo un linguaggio intellettuale e, tal volta tecnico, che contribuisce ad aumentarne l’ironia. Leggendo il testo, sarà possibile ritornare indietro agli ultimi decenni dello scorso secolo ed al primo di quello attuale, rivivendo episodi anche drammatici, ma visti sotto una luce ironica e canzonatoria, legati da un sottile filo conduttore che riporta ai tempi di Atlantide, alle dicerie relative alle origini della dinastia merovingia, ed al tal propositi non mancano riferimenti al Codice da Vinci, ed anche, addirittura, a Guerre Stellari. Nulla viene trascurato ma rivisto in luce “britannicamente” umoristica. Uno scherzo per ridere di noi stessi, delle nostre fobie e perché no anche dei nostri problemi che, forse, tanto reali non sono ma rispecchiano le nostre soggettive vedute. Un modo ironico e divertente per prendere in giro tutti e tutto, a cominciare da se stessi.
Vi auguriamo una buona ed allegra lettura.

La Redazione

 

CONDIVIDI