Già eliminata con un turno di anticipo, finisce con un pareggio 1-1 contro la Slovacchia l’avventura della Nazionale Under 17 nella Fase Elite del Campionato Europeo. Nonostante il prolungato possesso palla, gli Azzurrini non sono riusciti a concretizzare le occasioni

da rete create, recuperando però all’ultimo una partita che sembrava compromessa dopo il vantaggio slovacco.
L’Italia scende in campo con la stessa formazione della gara contro la Repubblica Ceca con le uniche novità di Lezzerini al posto di Cragno e Murru per Conti. La squadra di Salerno prova a fare la partita, tenendo sempre in mano il pallino del gioco, senza riuscire però a creare delle vere occasioni da rete.
Prima frazione di gioco con l’Italia che cerca il gol, ma senza troppa convinzione. La ripresa si apre subito con il vantaggio della Slovacchia al 3’ con il rapido inserimento centrale di Rusnak che anticipa l’uscita di Lezzerini. Gli Azzurrini provano a reagire e Tassi all’8’ impegna il portiere slovacco con un bel tiro al volo. Poi è Rugani da calcio d’angolo a non impattare da pochi passi, quindi è Verre che ci prova ma il suo tiro è ribattuto. Al 19’ bella azione personale di Gragnoli conclusa con un rasoterra bloccato da Breda. Al 30’ la grande occasione per il pareggio: Tassi, ben servito da Verre, lascia partire un destro a giro dal vertice sinistro dell’area di rigore che si stampa sulla traversa. Al 3’ di recupero arriva il meritato pareggio azzurro con Tassi che sfrutta un’indecisione del portiere slovacco su tiro di Maggio e sulla ribattuta ribadisce in rete da pochi passi. Nell’altra gara, grazie al pareggio contro la Scozia (1-1), la Repubblica Ceca (1-1) accede alla fase finale in Serbia.
“Se avessimo perso – è stato il commento del tecnico Pasquale Salerno al fischio finale – sarebbe stata l’ennesima beffa, dopo l’eliminazione con un turno di anticipo che ci lascia l’amaro in bocca. In questa avventura quello che ci è mancato è stato il carattere: la squadra ha giocato bene, ma non è riuscita a concretizzare. Per il resto non posso rimproverare nulla ai ragazzi sul piano dell’impegno: anche oggi hanno lottato e ci hanno creduto fino all’ultimo, tanto da riuscire a pareggiare”.

14 marzo 2011 – Stadio “Via del Mare”, Lecce
SLOVACCHIA – ITALIA 1-1
Marcatori: 43’ Rusnak, 83’ Tassi
Slovacchia: Breda, Habanek, Mazan, Licko, Huk, Mihalik, Revak (cap.), Molnar (dal 53’ Brigant), Koval, Rusnak, Smehyl (dal 64’Pisar).
A disp.: Holec, Cery, Fasko, Kubala.
All.: Anton Valovic
Italia: Lezzerini, Murru, Piana, Rugani, Akrapovic (dal 71’ Fornito), Gatto, Emmanuello (dal 48’ Capezzi), Verre (cap.), Tassi, Abbracciante (dal 60’ Maggio), Gragnoli.
A disp.: Cragno, Conti, Cianci, Piredda.
All.: Pasquale Salerno
Arbitro: Liran LIANY (ISR)
Ammoniti: Smehyl, Tassi, Brigant

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro + sedici =