Vignetta Massimo DonateoIn mitologia,Urano figlio del Caos, fu il Dio primordiale del Cielo. Figlio e marito di Gaia, la Terra, con lei generò i Titani, i Ciclopi e gli Ecantochiri. Urano non permise a nessuno dei suoi figli di vedere la luce del sole e li relegò nel luogo più oscuro del Tartaro.

Gaia quindi convinse i Titani a ribellarsi al padre, Guidati da Crono, il più giovane, sorpresero Urano mentre dormiva e lo castrarono con una falce di pietra, data loro dalla stessa Gaia. Dal sangue che si riversò sulla terra nacquero le Erinni, le Furie e le ninfe Meliadi. Alcune fonti dicono che Afrodite nacque dalla spuma marina che si formo quando i genitali di Urano caddero in mare. Astronomicamente Urano fu scoperto il 13 marzo del 1781 da Wilhelm Herschel, musicista tedesco emigrato in Inghilterra, grande appassionato di astronomia che amava costruire da sé gli strumenti per osservare il cielo. Fu proprio osservando le stelle doppie che si accorse di un astro diverso, scambiato prima  come cometa. Caratteristica di questo pianeta  è il suo asse di rotazione quasi coricato su sé stesso. Poiché il periodo orbitale di Urano è di ottantaquattro anni, i due poli vengono osservati alternativamente dalla  Terra ogni quarantadue anni. Si ritiene che il pianeta sia formato da un solido nucleo roccioso ed è circondato da almeno quindici satelliti, e quattro lune che prendono il nome dalle operedi Shakespere. Per quanto molto distante da noi, l’influsso di Urano è potente, e non somiglia a quello di nessun altro pianeta, nemmeno quello a di Saturno. Fatto di stranezze e d’imprevisto, disorienta con la crudezza del suo colorito nel grigio procedere delle cose terrestri. Le persone che alla loro nascita sono state segnate fortemente dalla sua impronta hanno sempre l’aria di essere cadute in questo basso mondo da un altro pianeta; non pensano come le altre, non agiscono in maniera comune e, soprattutto, non reagiscono come le altre ai medesimi avvenimenti. Nei casi gravi quando cioè Urano è afflitto, hanno una tale coscienza di questo loro stato d’eccezione, che in perfetta buona fede si considerano al di fuori e al di sopra della morale comune. In modo ancor più netto, ciò si verifica, quando Urano, si trova prossimo all’ascendente. Siamo allora in presenza di personalità sconcertanti, incoerenti, nelle quali scatti d’eroismo si alternano a bassezze. Queste personalità, alle quali capitano avventure inverosimili e per le quali lo squilibrio è lo stato normale sono quasi sempre simpatiche, eccezionalmente  attraenti e perciò più pericolosi, soprattutto per la loro mancanza di senso morale e di responsabilità. Ma quando si trova in aspetto favorevole ecco aversi i pionieri delle grandi cause, devoti al loro ideale e disinteressati fino all’ascetismo. In astrologia mondiale un transito di Urano  nelle vicinanze di pianeti importanti come Giove o Saturno, può produrre una serie di atti. Urano ora entra nell’Ariete segno di rivoluzione ideologica e di azione collettiva e individuale che porterà ad un sovvertimento che si rivelerà positivo entro i prossimi setti anni al sistema politico e sociale  attuale. Un sovvertimento che non riguarderà solo la nostra classe politica, ma a largo raggio anche quello mondiale. Giove aprirà un periodo di espansione della coscienza. Sia l’individuo singolo che le comunità sentiranno di non voler più diligentemente sopportare lo status quo. In vari paesi del mondo si assisterà a vere e proprie forme di ribellione pura ma non sterile.  Il desiderio di non accettare la soglia della tolleranza, si farà sentire sempre di più esplodendo in manifestazioni e sommosse antigovernative. Di contro i governi dovranno, di fronte all’insorgere delle masse,(che viene appunto rappresentato dall’asse Saturno in Bilancia opposto ad Urano in Ariete), scendere a compromessi. Urano è lo spazzino dello zodiaco. Tutto ciò che è stato non lo sarà mai più. Un new deal si sta preparando

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre − uno =