Avrebbe fatto parte di un branco che abusava di un ragazzino appena quattordicenne. Un fioraio 54enne di Carmiano (Le), e’ stato condannato a 14 anni di reclusione per violenza sessuale e sequestro di persona dai giudici della prima sezione penale del Tribunale salentino.

L’uomo fu arrestato nel dicembre 2008, nell’ambito dell’operazione dei carabinieri denominata “Bianco Natale”, che porto’ in carcere, oltre all’uomo, anche suo figlio e altri quattro minorenni, accusati di aver partecipato alle violenze di gruppo. La vittima, afflitta da un disagio psichico, lavorava saltuariamente con il fioraio, aiutandolo in alcune incombenze legate alla sua attivita’ commerciale. Proprio grazie a questo legame, il commerciante e i cinque minori sarebbero riusciti ad appartarsi e abusare del ragazzo. In una circostanza, addirittura, l’uomo avrebbe chiuso il minorenne nella sua camera da letto, per questo motivo gli viene contestata anche l’accusa di sequestro di persona. Nei suoi confronti il pm Angela Rotondano aveva chiesto la condanna a 15 anni di reclusione.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tredici + quattordici =