Amaro rientro a casa per una comitiva di circa 80 studenti del liceo Vanini di Casarano, intossicati durante l’ultima cena, prima di tornare nel Salento.

La scolaresca rientrava da una gita a Monaco di Baviera e durante il viaggio del ritorno si è fermata a Levico, in Trentino, per la cena ed il pernotto. Poche ore dopo, durante il viaggio del ritorno in autostrada, però, molti di loro hanno accusato febbre alta, dissenteria e vomito: sintomi di una intossicazione alimentare.

30 ragazzi sono stati condotti presso il pronto soccorso di Faenza, mentre gli altri 49 sono stati medicati presso il Bufalini di Cesena. Probabilmente, all’origine dell’intossicazione, della carne scaduta somministrata loro, insieme a del purè e del gelato. Sull’episodio indagano i carabinieri del Nas di Trento.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 + 9 =