Altre due rapine tra Lecce e provincia. I banditi hanno colpito prima una tabaccheria nel capoluogo barocco, poi, molto più a sud, a Supersano, dove hanno assaltato una stazione di rifornimento.

Il primo episodio si è verificato intorno alle 18, in via Cerrate Casale, nel rione San Pio, a Lecce. Qui hanno fatto irruzione tre malviventi, tutti travisati da passamontagna, di cui uno armato di pistola. In quel momento, all’interno della tabaccheria c’era anche il figlio della donna ed un cliente che, all’improvviso, si sono trovati faccia a faccia con i banditi. 
Forti dell’arma, i rapinatori hanno minacciato cliente e titolari di consegnare loro i soldi, circa 700 euro in totale, per poi fuggire su un’auto, parcheggiata poco distante.
Tanta paura per l’anziana che, sotto shock, ha dovuto fare ricorso alle cure mediche del 118.
Sull’episodio indaga la polizia, che ha acquisito i filmati delle telecamere di videosorveglianza.
L’altra rapina è avvenuta un’ora e mezza dopo, a Supersano. Anche in questo caso, ad agire tre individui che hanno raggiunto a bordo di un’auto scura la stazione di servizio Basile Petroli. Uno dei tre, armato di pistola, ha puntato l’arma contro i gestori, facendosi consegnare la somma contate di 280 euro. Poi, sono fuggiti. In questo caso, le indagini sono condotte dai carabinieri.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 + quattro =