{youtube width=”400″ height=”300″}Z-UI4ZDybDE{/youtube}

Manca davvero poco al 1 maggio, quando Benedetto XVI beatificherà Giovanni Paolo II con una solenne Messa in Piazza San Pietro. Già domenica scorsa, dopo la recita dell’Angelus, il Santo Padre ha ricordato il suo venerabile predecessore nel sesto anniversario della sua nascita al cielo, dando a tutti appuntamento a questa data davvero importante per la Chiesa.

Intanto proseguono i preparativi, soprattutto per la città di Roma che dovrà accogliere fedeli e pellegrini da tutto il mondo. Si svolgono in queste settimane, giornate di studio in collaborazione con le maggiori università e associazioni cattoliche per riflettere sulla figura e comunicativa di Karol Wojtyla. Non pochi anche i libri che stanno uscendo in coincidenza con la sua beatificazione.
Ieri, 5 aprile, nella sala stampa vaticana è stato reso noto il programma di tutti gli eventi dal 30 aprile al 2 maggio prossimi.
Tre le giornate di celebrazione, ricche di occasioni di preghiera, raccoglimento, incontri e scambio di esperienze di fede: la sera di sabato 30 aprile al Circo Massimo di Roma ci sarà la Veglia di preghiera con recita del Rosario, in collegamento con cinque Santuari mariani sparsi nel mondo. Il giorno dopo, primo maggio, domenica della Divina Misericordia la solenne Messa di Beatificazione alle 10 in Piazza San Pietro, presieduta da Benedetto XVI e concelebrata dal collegio cardinalizio. Nel pomeriggio sarà poi possibile venerare il corpo del Beato Giovanni Paolo II nella Basilica vaticana nel luogo dove è stato già esposto nei giorni dopo la sua morte. Infine, lunedì 2 maggio Messa di ringraziamento ancora in piazza San Pietro alle 10.30 presieduta dal cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone. 
L’Opera Romana Pellegrinaggi prevede una presenza di 300 mila partecipanti

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 − undici =