On. Teresa Bellanova“La solita risposta ispirata a un tono propagandistico e totalmente elusivo rispetto ai quesiti posti”. Commenta così l’onorevole Teresa Bellanova risposta del rappresentante del Governo all’interrogazione da lei presentata sui noti episodi di sfruttamento del lavoro verificatisi nelle campagne salentine

“Prima di tutto, pur nel rispetto del ruolo svolto dal sottosegretario di Stato per i rapporti con il Parlamento Ravetta, mi sarei aspettata che fosse il Ministro Sacconi ad intervenire in Commissione. Venendo al merito poi, l’Esecutivo nonostante fossero state segnalate da tempo, anche attraverso la discussione di precedenti atti di sindacato ispettivo, le gravi forme di sfruttamento di manodopera straniera richiamate nella stessa interrogazione, non dimostra di essersi attivato per arginare un fenomeno che tende ad assumere contorni sempre più drammatici. “Giudico grave che per tanto tempo il territorio pugliese sia rimasto privo di un adeguato controllo e che solo recentemente le autorità istituzionali si siano mosse per contrastare tale fenomeno. E giudico ancor più grave che questi fenomeni vengano accostati alle situazioni di badanti e colf. Questo denota tutta l’indifferenza del Governo verso queste tematiche, perché qua stiamo parlando di vera e propria riduzione in schiavitù”.

“Auspico” conclude la Bellanova “che il Ministero si assuma finalmente la responsabilità di affrontare in modo efficace la problematica in oggetto, intervenendo con urgenza attraverso gli organi competenti, per evitare che vi sia un abuso nei confronti di persone che sono già state sottoposte a tutte le umiliazioni che la riduzione in schiavitù comporta. Così come auspico che il Governo intervenga concretamente per arginare questo deprecabile fenomeno, dando seguito alla proposta di legge che ho presentato per introdurre gli articoli 603-bis, 603-ter e 629-bis del codice penale e altre disposizioni contro il grave sfruttamento dell’attività lavorativa”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci + quattro =