“A sei anni dalla guida della Regione Puglia, il governatore annuncia l’ennesimo cambiamento promesso: il ricambio generazionale dei manager delle ASL pugliesi”. È quanto dichiara il consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero, che ha presentato, in merito, un’interrogazione urgente a risposta scritta.

“Gli interessati – prosegue Buccoliero – hanno appena concluso il primo corso di formazione per direttori generali delle ASL e degli Istituti del Servizio Sanitario. Azione lodevole quella del governatore, che ha puntato sulla formazione del nuovo management sanitario. Peccato, però, che si sia scordato di invitare i consiglieri regionali nella presentazione dei risultati del corso”.
“Forse – aggiunge l’esponente MeP – avremmo potuto conoscere qualche elemento in più, che avrebbe potuto infastidire il governatore? Quanto è costato il corso? I relativi costi erano a carico dei frequentatori o interamente a carico dell’Ente? Dove si è svolto? Quante sono state le assenze degli ammessi? Da quante ore era composto? C’è la possibilità di programmarne un altro per i giovani laureati pugliesi e sarà possibile affiancare i nuovi manager con giovani laureati pugliesi dotati di borse di studio della Regione Puglia? Ma si sa, i consiglieri regionali danno fastidio ed è meglio tenerli lontani dal manovratore. Mi chiedo davvero se sia questo il cambiamento in sanità che i pugliesi si aspettavano”.
“Quanto saranno liberi i nuovi manager dal condizionamento politico? È questa la chiave di volta per il vero cambiamento in sanità – conclude Buccoliero – oltre alla capacità strategica di una classe politica e dirigente illuminata”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

11 + 16 =