Quattro interventi per ridare vita alla periferia della città. Attraverso i Programmi Integrati di Riqualificazione delle Periferie (P.I.R.P) – Programma Pluriennale di Attuazione 2007-2013 – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – Asse VII del P.O. FESR 

– Linea di intervento 7.1 – Azione 7.12 – Regione Puglia – Area Politiche per l’ambiente, le reti e la qualità urbana Servizio Assetto del Territorio, sono stati finanziati i lavori per la realizzazione di una struttura geodetica per impianti sportivi polivalenti; per la realizzazione di un mercato coperto e di locali da adibire a laboratori artigianali e sale esposizioni; per la manutenzione straordinaria della villa comunale e per la sistemazione di via Aldo Moro e via Pietro Nenni e delle strade interne al comparto. L’importo complessivo è di € 1.028.430,00, con un cofinanziamento da parte del Comune di Cavallino di € 57.802,84 per il recupero della villa comunale e di € 87.665,99 per la sistemazione di via Aldo Moro, asfalto, marciapiedi e fogna bianca.
Nella fattispecie, il recupero della villa comunale consiste nel ripristino dello stato dei luoghi al fine di dare agli stessi un’identità decorosa nel rispetto dell’esistente e tenendo presente quelli che sono i costi di gestione dell’area recuperata.
Pertanto, è prevista la realizzazione di cordoli di contenimento in pietra, l’eliminazione di tratti di cordoli al fine di avere delle aree a verde più’ ampie e la realizzazione di impianto di irrigazione. L’intervento prevede la manutenzione ordinaria dell’esistente e la pavimentazione di una area centrale della villa,  attualmente delimitata da aiuole circolari, per manifestazioni ed eventi di diverso genere. Verranno infine ricollocati i giochi attualmente esistenti.
Quanto all’intervento inerente una nuova piazza pubblica, il blocco mercato e locali vari, verrà realizzato un immobile per il mercato coperto e locali da adibire a laboratori artigianali e sale esposizioni. Nella suddetta area è prevista inoltre la realizzazione di un blocco da adibire ad edilizia convenzionata che non è oggetto del progetto ma, nella definizione dello stesso, si è tenuto conto della sua successiva realizzazione.
Prevista anche la realizzazione delle opere di urbanizzazione necessarie agli allacci della fogna bianca e nera e la rete elettrica. L’estensione della piazza consentirà di avere a disposizione, oltre allo spazio al coperto per il mercato, un’area da adibire a mercato all’aperto e/o un’area da utilizzare per manifestazioni di vario genere. Si definirà in tal modo un nuovo spazio di aggregazione di particolare rilevanza urbanistica, sia per l’area d’intervento, ma anche per l’intera Città di Cavallino.
Relativamente alla realizzazione di impianti sportivi, a ridosso della scuola esistente nel comparto d’intervento è prevista la realizzazione di una struttura geodetica polifunzionale annessa ad uno spazio verde ad uso della stessa struttura. Tale struttura risponde alle richieste della comunità di avere a disposizione uno spazio coperto polifunzionale da utilizzare per le innumerevoli iniziative organizzate dalla Città di Cavallino. Si prevede inoltre la realizzazione di un area giochi all’aperto, di circa 600 mq. costituita da campo in erba in aderenza con ulteriori aree  destinate a  verde attrezzato. Annesso a tale struttura sarà realizzato un blocco edilizio  da adibire a spogliatoi-servizi, infermeria e deposito. E’ altresì prevista la realizzazione delle opere di urbanizzazione necessarie agli allacci della fogna bianca e nera e  rete elettrica.
Infine, la sistemazione Via Aldo Moro, Via Pietro Nenni, la sistemazione delle strade interne del comparto, la realizzazione della fogna bianca in via Martano e la realizzazione di percorsi ciclo pedonali. Sono partiti i lavori per il recupero delle strade maggiormente dissestate del comparto con particolare attenzione a via Aldo Moro e via Pietro Nenni, la realizzazione di un tratto di fogna bianca su via Martano, necessario al fine di risolvere il problema degli allagamenti stagionali di quel tratto di strada. Inoltre si prevede la realizzazione di una serie di scivoli sui marciapiedi esistenti al fine di consentire un più agevole transito ad i diversamente abili. Le stesse versano in uno stato di grave dissesto e, soprattutto, di grave pericolo per il traffico pedonale e carrabile a causa della presenza dei grandi alberi di pino i quali, con le loro radici, hanno reso quasi del tutto impraticabile le stesse strade. Il rifacimento dell’intero viale, compreso il marciapiede e l’utilizzo di essenze arboree più idonee con il  tessuto urbano esistente. Per quanto attiene la realizzazione di percorsi ciclo pedonali, l’obiettivo è quello di creare, dei percorsi di collegamento più agevoli fra i vari nodi del comparto d’intervento. Pertanto è stata prevista la realizzazione di un marciapiedi in via Pantelleria, la realizzazione di 12 scivoli su marciapiedi esistenti, l’apertura di un varco di accesso pedonale e ciclabile sulla via Lecce e un varco sulla via Aldo Moro/via Pietro Nenni.
Si prevede il rifacimento del manto stradale della viabilità di collegamento fra Via Lecce e Via Columbi, al fine di cambiare il verso di scorrimento dell’acqua piovana e facilitarne il suo deflusso verso le caditoie esistenti.
Infine, è prevista la totale sostituzione dei pali e dei corpi illuminanti della pubblica illuminazione. I nuovi, forniti dalla ditta Neri, creeranno una continuità luminosa che unirà idealmente Cavallino alla frazione di Castromediano.

«La riqualificazione della periferia è il giusto completamento di un progetto di restyling che riguarda l’intera città – spiega il sindaco Michele Lombardi – attraverso il quale Cavallino può avere maggiore vivibilità degli spazi, sicurezza delle strade e aree che possano garantire maggiori servizi al cittadino. In particolare, la realizzazione degli impianti sportivi polivalenti sarà luogo di aggregazione per i giovani, così come la villa comunale, a cui sarà dato il giusto splendore, tornerà ad essere luogo di ritrovo che animerà la periferia della città».

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × cinque =