È stato presentato oggi, 4 aprile 2011, alle 16 all’interno della sala consiliare del Comune di Trepuzzi il progetto “Cittadini o Clienti? – Realizzazione di modelli innovativi di customer”, ideato dalla società leccese di consulenza Proàgo per l’Unione dei Comuni del Nord Salento.

Alla conferenza erano presenti: la dott.ssa Anna Constabile, consulente Proàgo che ha esposto le linee guida del progetto, la dott.ssa Giulia De Marco in qualità di delegata del Settore Commercio della Regione Puglia, il sindaco di Trepuzzi, nonché Presidente dell’Unione dei Comuni del Nord Salento, Cosimo Valzano e gli altri sindaci o delegati dei comuni nord-Salentini.

Il progetto, realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento 2010 della Regione Puglia “La Puglia del Consumo”, con fondi del Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi della L. n. 388/2000, ha come scopo quello di rendere i cittadini parte attiva e integrante dell’offerta dei servizi primari.
Il programma, fortemente voluto da ogni sindaco dell’Unione dei Comuni del Nord Salento, risponde all’auspici del Ministero della Funzione Pubblica di voler designare il cittadino non solo come destinatario di servizi, ma anche come fonte utile ad analizzare la rispondenza dei servizi erogati, sia per misurarne l’efficienza, sia per analizzarne la percezione che i singoli cittadini possono avere per rapporto ad un dato servizio.

La prima fase del progetto si baserà essenzialmente sulla raccolta di informazioni da effettuarsi tramite la somministrazione ai cittadini di alcuni questionari “customer satisfaction”. Lo scopo sarà quello di coinvolgere tutta la cittadinanza, e per far questo entreranno in gioco una rete capillare di 12 animatori territoriali e gli attori sociali fortemente radicati sul territorio, come le scuole, le parrocchie, le associazioni di consumatori; non mancheranno, inoltre, il materiale cartaceo informativo e un portale d’informazione.

Non sarà un lavoro di raccolta fine a se stessa, né tanto meno la banale somministrazione di un questionario per misurare il grado di favore dei cittadini nei confronti dell’amministrazione comunale, poiché la banca dati verrà poi elaborata per creare una relazione diretta tra la Pubblica Amministrazione e il cittadino, con lo scopo di fornire risposte tempestive ai problemi riscontrati, per comprendere l’efficacia della Pubblica Amministrazione, per cogliere le idee o le proposte giunte dai cittadini e per misurarne la loro partecipazione attiva.

Questa prima fase di raccolta dati e successiva analisi si concluderà il 31 luglio con una conferenza in cui verranno esposti i risultati ottenuti, che probabilmente andranno poi a confluire nella seconda fase del progetto che, come ci si augura, porterà alla stesura della Carta dei Servizi del Cittadino, strumento su cui l’Unione dei Comuni del Nord Salento punta particolarmente al fine di garantire alcuni standard, rendendoli pubblici.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sette − 6 =