“I capigruppo della maggioranza di centrosinistra si arrampicano sugli specchi per rispondere alla nostra conferenza stampa e per difendere l’indifendibile scelta del Governo Vendola di far pagare agli agricoltori i debiti dei Consorzi”. Lo sostengono in una nota congiunta i capigruppo del Pdl, Rocco Palese, de I Pugliesi, Davide Bellomo de La Puglia Prima di Tutto, Francesco Damone.

“A fronte dell’onestà intellettuale dimostrata ieri dai colleghi Maniglio e Romano che hanno rivendicato le loro battaglie del 2005 in difesa degli agricoltori – aggiunge Palese – oggi i capigruppo della sinistra difendono Vendola e smentiscono se stessi. Forse questa è la conferma della spartizione politica dei posti del supercommissario e dei due sub commissari previsti dal DDL approvato nei giorni scorsi dalla Giunta? Ribadendo che non voteremo mai un DDL che scarica sugli incolpevoli agricoltori i ritardi e le colpe della Giunta Vendola oltre che i debiti dei Consorzi, siamo pronti al confronto sulla riforma ma solo se il confronto parte da un presupposto pregiudiziale imprescindibile, ossia specificare per Legge che: ‘Tutte le anticipazioni (fino al 30 giugno 2011) sono da considerarsi erogate ai Consorzi di Bonifica ai sensi di quanto previsto dall’art. 16 della Legge Regionale N. 54/1980 e la Regione non procederà al recupero delle somme erogate’. Continuiamo quindi ad essere disponibili a garantire il nostro contributo ad una riforma che consideriamo necessaria e che in questi 6 anni abbiamo sempre auspicato ma non è stata varata solo per responsabilità del centrosinistra. Pretendiamo solo che non siano gli agricoltori a pagare ingiustamente”.