Ma i pesci dormono?

Poiché  i pesci nella maggior parte dei casi non possono chiudere gli occhi, pare logico dedurre che non dormono; ma sarebbe come affermare che l’uomo non dorme perché non può chiudere le orecchie ai suoni esterni.

In verità molte specie di pesci durante il giorno, e più spesso durante la notte, entrano per un certo tempo in una condizione simile al sonno. Alcuni di essi restano dove si trovano, altri si posano sul fondo. Ci sono specie che si prendono addirittura il disturbo di prepararsi un “letto”. Alcune, appartenenti alla famiglia dei Labridi, si nascondono nella sabbia e tutto ciò che appare è un monticello che si alza ed abbassa con la respirazione. I pesci pappagallo si avvolgono nel muco, presumibilmente per evitare di essere scoperti dai predatori. All’alba si riuniscono di nuovo in banchi e ricominciano il loro nuoto sincronizzato.

Qual è l’animale con l’udito migliore?

Molti pipistrelli posseggono un udito straordinariamente acuto. Il pipistrello può sentire un batuffolo di cotone idrofilo lanciato in aria in una stanza totalmente buia e lanciarsi su di esso, ma all’ultimo momento devierà perché si sarà accorto che non è una possibile preda. Ciò fa pensare che i pipistrelli non si limitino a localizzare gli oggetti nel buio, ma che, in un certo qual modo, “vedano” con le orecchie. Questo mammifero alato usa l’ecolocazione per valutare la posizione degli oggetti secondo la velocità, la forza e la direzione della propria voce. Un pipistrello che si avvicina ad una falena in volo può emettere anche 200 ultrasuoni al secondo e percepire la riflessione delle onde sonore sull’insetto mentre questo cerca di sfuggire all’attacco.
I pipistrelli sanno distinguere la forma di una falena da quella di una foglia delle stesse dimensioni. Riescono anche a misurare la velocità di una falena nell’aria, e forse anche la frequenza con cui batte le ali mediante un’analisi, precisa alla frazione di secondo, dell’eco.
Anche le balene ed i delfini ricorrono all’ecolocazione, e la loro parte di tessuto cerebrale preposta a questa funzione è molto maggiore che nei pipistrelli. Ma poiché è più difficile studiare questi mammiferi in un ambiente controllato, del loro apparato uditivo sappiamo molto meno.
Gli animali sognano?
L’uomo sogna durante il periodo di sonno REM (Rapid Eye Movement, movimento rapido dell’occhio), e sono molti i mammiferi e gli uccelli che hanno questa fase di sonno. I cani, per esempio ringhiano e guaiscono mentre dormono profondamente. I ricercatori hanno identificato nel gatto parti di tronco cerebrale che sembra inibiscano i movimenti muscolari nel sonno. Quando questi centri vengono lesionati, il gatto addormentato “vive” drammaticamente i suoi sogni, a volte inseguendo e saltando addosso ad una preda immaginaria.



CONDIVIDI