Foto Andrea StellaDisordini si sono verificati a mezzogiorno e nel primo pomeriggio nel Centro di Accoglienza e di Identificazione di Manduria, in provincia di Taranto, tanto che la senatrice di Io Sud, Adriana Poli Bortone presentatasi insieme a una delegazione del suo Movimento e’ stata sconsigliata

da un funzionario di Polizia dall’entrare nella tendopoli dove si stavano vivendo momenti di tensione. Secondo quanto si apprende si sarebbe verificata una sassaiola da parte dei migranti tunisini verso la Polizia. La protesta riguardava la mancanza di servizi e di cibo. ”Volevo verificare la situazione ma non ho voluto insistere”, dice la senatrice Poli Bortone all’ADNKRONOS. ”Sono momenti delicati per le Forze dell’ordine e non intendevo creare ulteriore confusione”, aggiunge. Da quel momento l’accesso e’ stato interdetto anche al sindaco di Manduria Paolo Tommasino. Un migrante tunisino nel primo pomeriggio ha anche tentato di darsi fuoco ma e’ stato bloccato. Intanto il numero di ospiti nella tendopoli e’ molto diminuito per le continue fughe che ci sono state negli ultimi giorni. Poco fa e’ terminata in piazza a Manduria una manifestazione organizzata da Sinistra, Ecologia e Liberta’ durante la quale e’ intervenuto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × tre =