E’ stata presentata questa mattina nella Sala Giunta di Palazzo Carafa, la dodicesima edizione di Fiordi Barocco, il concorso internazionale di decorazione floreale, che quest’anno sarà nei giorni di giovedì 7 e venerdì 8 maggio.

La competizione che è completamente gratuita perché finanziata dal Comune di Lecce, rientra nel programma di Lecce Capitale dei Week-end, che ormai da settimane propone sempre nuove iniziative nel fine settimana e che grazie anche alle offerte di Ryan Air ha portato in città un numero sempre crescente di turisti provenienti da tutta Italia e dall’Estero.

Location del concorso sono come lo scorso anno la sala Maria d’Enghien del Castello di Carlo V, dove alle ore 09.00 partiranno i lavori per concludersi alle ore 13.00. Novità di quest’anno, la possibilità di assistere alla preparazione delle composizioni, tramite un sistema di telecamere che consentirà quindi sia concentrazione ai partecipanti, che spettacolo al pubblico.

Il concorso prevede 8 categorie che ruotano attorno al tema della musica con brani di classica, la “vie en rose”, Vasco Rossi, “O Sole Mio” e l’Inno di Mameli per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia; spazio anche alla poesia con i versi i Leopardi de “La sera del dì di festa”.

Premio finale per la categoria dei professionisti, una gift card del valore di 500 euro; inoltre saranno premiati anche il 1°, il 2° e il 3° classificato per le altre categorie e alcuni premi speciali, per la sezione dedicata all’Unità d’Italia, per i giovani che parteciperanno e per alcuni elementi distintivi, tra cui Humor, Eleganza, Armonia dei colori, Professionels e Migliore conservazione della composizione.

L’iscrizione è gratuita ed è possibile effettuarla fino al 2 maggio, tramite scheda d’iscrizione che può essere spedita o inviata tramite fax alla segreteria del concorso. Dal 2 al 6 maggio inoltre, sarà allestito nell’ex convento dei Teatini, un corso sempre gratuito di decorazione floreale tenuto dalla creatrice del concorso Fiordi Barocco, Rossella Paolo Epifani.

“Fiordi Barocco – conclude il Primo Cittadino Paolo Perrone, presente alla conferenza – è la conferma della scelta di favorire eventi di qualità e di prediligere manifestazioni più in sintonia con la nostra città. In sintonia con una strategia di marketing territoriale che si avvale non solo della bellezza del nostro patrimonio paesaggistico ma anche di quello culturale.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici − tredici =