Equitalia apre i propri registri ai cittadini. Da oggi i contribuenti potranno entrare negli archivi di Equitalia per conoscere online i dettagli dei propri debiti. È tutto visibile e verificabile collegandosi dal proprio computer al sito www.equitaliaspa.it.

Accedendo al servizio Estratto conto il contribuente potrà approfondire i singoli tributi da pagare, con tutte le informazioni sull’importo iniziale e quello attuale, una chiara ripartizione degli interessi e delle altre spese e l’indicazione di eventuali provvedimenti di annullamento o sospensione emessi dall’ente creditore.
Il nuovo servizio, attivo in tutta Italia (Sicilia esclusa) diventa così uno strumento utile per estinguere i debiti con i crediti verso l’Erario: il cittadino e l’intermediario delegato possono avere un quadro completo delle cartelle per valutare se e che cosa chiedere in compensazione con il modello F24.

Inoltre, nel nuovo Estratto conto, al momento solo in alcune province (di seguito l’elenco dettagliato) sono già attive tre ulteriori funzioni che permettono di selezionare le cartelle e saldarle tramite il proprio home banking, attraverso la creazione di un nuovo codice Rav, controllare il piano di dilazione in corso con le relative rate e verificare la presenza e il tipo di provvedimenti emessi (sgravi, sospensioni, procedure cautelari ed esecutive). Queste ulteriori funzioni sono utilizzabili oggi in 40 province e saranno attivate a breve in tutte le altre.

Elenco province:
Ancona, Avellino, Arezzo, Ascoli Piceno, Asti, Benevento, Bolzano, Cagliari, Campobasso, Catanzaro, Fermo, Firenze, Frosinone, Grosseto, Isernia, L’aquila, Latina, Lecce, Livorno, Lucca, Macerata, Massa Carrara, Matera, Nuoro, Oristano, Perugia, Pesaro, Pisa, Pistoia, Potenza, Prato, Rieti, Roma, Salerno, Sassari, Siena, Terni, Trento, Urbino, Viterbo.

L’Estratto conto, accessibile anche dall’estero, permette quindi di avere uno vero sportello virtuale, sempre più completo, aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
Una rivoluzione nel rapporto con i cittadini e le imprese, fatta di semplicità, trasparenza e innovazione, che punta a rispondere alle esigenze dei contribuenti e semplificare loro la vita.
Per ogni chiarimento è disponibile sul sito di Equitalia (www.equitaliaspa.it) una nuova guida illustrata che accompagna il cittadino passo dopo passo nel percorso di consultazione.

COME ACCEDERE ALL’ESTRATTO CONTO ONLINE

Utenti Agenzia delle entrate e Inps
Le credenziali fornite dalla Agenzia delle entrate per l’accesso ai propri servizi online (Fisconline ed Entratel) possono essere richieste sul sito www.agenziaentrate.gov.it.
Le credenziali dell’Istituto di previdenza (codice utente e pin) si possono ottenere sul sito www.inps.it.
Una volta ottenute, il contribuente può collegarsi al sito www.equitaliaspa.it e prendere visione della propria posizione debitoria, inserendo il codice fiscale o la partita Iva e selezionando la/le provincia/e di residenza per le persone fisiche o la sede legale per le società.
Possessori Carta nazionale dei servizi
I possessori della CNS possono utilizzare il percorso rapido di accesso utilizzando il link “Smart card”, disponibile nella pagina di login dell’estratto conto e seguendo le istruzioni riportate.
La CNS è distribuita dalle Pubbliche amministrazioni che hanno aderito al contratto quadro del DigitPA. Ulteriori informazioni sulla Carta nazionale dei servizi sono disponibili sul sito www.progettocns.it
Delega all’intermediario abilitato
Il contribuente, già in possesso delle credenziali di accesso all’estratto conto, può conferire fino a un massimo di due deleghe per la consultazione della propria situazione a intermediari abilitati ai servizi on line dell’Agenzia delle entrate attraverso la funzione “Deleghe”, presente nel menu interno del servizio Estratto conto. Il contribuente dovrà inserire il codice fiscale dell’intermediario e cliccare su “Delega”. Tutti i professionisti delegati che già utilizzano i servizi online dell’Agenzia delle entrate possono utilizzare le stesse credenziali anche per consultare la posizione dei propri assistiti con Equitalia. Il professionista delegato può consultare immediatamente i dati del cliente selezionando il codice fiscale o la partita Iva d’interesse tra quelli dei deleganti che il sistema mette automaticamente a disposizione. La prima volta che opera in qualità di delegato, il professionista deve preliminarmente leggere e accettare il regolamento del servizio che si trova nella funzione “Deleghe”. La delega ha una durata di due anni, si rinnova automaticamente  ed è revocabile sempre attraverso il servizio web in qualsiasi momento.

Relazioni Esterne
Tel. 0698958730 – 729 – 661 – 764
relazioniesterne@equitaliaspa.it

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 + 7 =