“Le politiche di sviluppo europeo siano al centro di una seduta tematica del Consiglio regionale. Si è persa un’altra occasione per discutere, insieme ai rappresentanti dei poteri locali, sulla politica di coesione per l’attualizzazione degli impegni e della spesa”.

Lo ha detto il Presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro commentando la notizia, appresa dalla stampa, di un vertice tenuto ieri a Bari tra il Presidente della Regione, Nichi Vendola, il Presidente del Consiglio regionale, Onofrio Introna, il ministro agli Affari regionali, Raffaele Fitto e il commissario europeo alle Politiche regionali, Johannes Hahn, che hanno fatto il punto sulla attuale situazione dei fondi comunitari necessari e indispensabili per il rilancio del territorio.
“Come Gruppo Udc – ha sottolineato il presidente Negro – ancora una volta ci troviamo a stigmatizzare l’inesistente rapporto tra Giunta e Consiglio regionale. Il legislatore regionale, che pure sarà chiamato ad intervenire per assicurare modalità inerenti l’accelerazione della spesa nei termini riservati, non può passivamente accettare un sistema che mortifica ruoli e partecipazione democratica. Certamente preoccupano i dati evidenziati (25% di impegni ed 8% di spesa) che denunciano patologie per le quali le terapie annunciate ‘riprogrammazione degli interventi’ e ‘sollecitazioni ai poteri locali’ sono ben poca cosa”.
“Per questa ragione – ha concluso il capogruppo Udc – chiediamo una seduta del Consiglio regionale tematica o, in alternativa, che l’argomento venga affrontato dalla competente Commissione per fare chiarezza sulla destinazione e l’impiego dei fondi europei e valutare eventuali proposte onde evitare ulteriori danni alla nostra regione”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 − uno =