Domenica 3 Aprire, presso la sala conferenze del Palazzo Marchesale del Comune di Galatone, a partire dalle ore 20:00, l’Azione Cattolica – Settore Giovani galatonese, della Parrocchia “Maria SS. Assunta”, comunemente conosciuta come Chiesa Madre, terrà un’importante “tavola rotonda”

per affrontare il tema della responsabilità che i giovani dovrebbero avere nella ricerca del bene comune, ripercorrendo anche il ruolo svolto da essi in questi 150 anni dell’Unità d’Italia.
“Lo scopo di questo incontro” ci spiegano i coordinatori del convegno, Chiesa Madre, Sara Donadei e Matteo Colazzo, due ragazzi dell’A.C. della Chiesa Madre “è quello di far capire quanto sia davvero importante questa tematica del bene comune, che può essere raggiunto attraverso una forte e mirata sensibilizzazione di corresponsabilità comune, che in realtà non dovrebbe mai mancare”. “Questo incontro” continua Sara “è uno spazio dedicato a tutti i giovani galatonesi e non solo, voluto fortemente da noi dell’Azione Cattolica, seguendo anche le direttive a livello Nazionale, per creare un momento di profonda riflessione e di scambio di opinioni, ma anche per aiutare i giovani a trovare la strada giusta, ad appassionarsi nella coltivazione del bene comune, poiché ciò potrà aiutarli a non diventare quegli adulti passivi che spesso ci circondano”; “E’ un’occasione” ci spiega Matteo “che la cittadinanza non può perdere, anche perché la vera importanza del bene comune, inteso anche come un miglioramento del proprio territorio, sembra da tempo essere messa da parte”. “Noi facciamo riferimento a questo bene comune” ci tengono a sottolineare Sara e Matteo “in quanto, oggi come oggi, si ha ancor più bisogno di una sua realizzazione concreta, ma questo lo si può ottenere solo attraverso un forte contributo da parte di noi giovani, perché siamo soprattutto noi, in quanto nuove generazioni, chiamati a valorizzare più degli altri il territorio in cui viviamo, cercando di ottimizzare il luogo in cui siamo nati e a cui apparteniamo, senza invece, limitarsi, a lamentele improduttive ”.
Alla “tavola rotonda” interverrà Luigi Grasso, giovane dell’Azione Cattolica della Chiesa Madre, che esporrà un’analisi storica del ruolo svolto dei giovani italiani in questi 150 anni dell’Italia Unita; Don Antonio Perrone, Assistente Diocesano Giovani, che, invece, interverrà parlando del ruolo che i giovani dell’Azione Cattolica hanno avuto in 150 anni dell’Unità Italia, e quindi dei contributi che sono stati in grado di dare al bene comune; Egidio Muci, Ass. Politiche Giovanili del Comune di Galatone, che affronterà il tema dei giovani in politica, nel tentativo di perseguire e ottenere il bene comune; infine, interverrà Paolo Paticchio, Associazione Terra del Fuoco, che spiegherà come poter diventare una cittadinanza attiva, caratterizzata da giovani attivi e quindi come poter concretamente produrre il bene comune.
I giovani dell’A.C. della Chiesa Madre hanno invitato a partecipare a tale convegno, oltre all’intera cittadinanza galatonese, anche i due gruppi Scout della cittadina, tutti i gruppi giovanili Parrocchiali e anche le Scuole Superiori galatonesi. Infine, suggestivo è lo slogan che gli organizzatori hanno utilizzato per questo convegno sui volantini e manifesti apparsi nel Paese, riprendendo le parole dell’eroico magistrato Giovanni Falcone “Ogni uomo ha il compito di compiere il proprio dovere anche se porta a grandi sacrifici, questo ci distingue tra gli altri”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

8 + 20 =