Diego Dantes<Qualche giorno fa ci preoccupammo dell’installazione, a San Cataldo, lato mare di tre strutture metalliche 6×3> afferma Diego Dantes, dei giovani democratici di Lecce < Erroneamente pensavamo fossero destinate ad incrementare gli spazi pubblicitari in città. Ma ci rimane qualche dubbio>. Nel più completo silenzio, rispetto alle domande in merito rivolte all’attuale amministrazione comunale leccese, si è compiuta, a San Cataldo, l’installazione di tre strutture, con dimensioni 6×3, metalliche zincate, quindi con tutta probabilità destinate a rimanere per diverso tempo

  Due  di questi pannelli sono posti praticamente sul marciapiede che precede la spiaggia in modo parallelo al mare. <Nonostante siano, per ora, pannelli dimostrativi dei lavoro in corso,  le nostre domande, poste qualche giorno addietro, comunque rimangono legittime: una volta ultimati i lavori, ci domandiamo se saranno lasciate come spazio adibito alla pubblicità?>

<Rimaniamo dubbiosi a riguardo, perché pannelli illustrativi dei lavori in corso, di solito, vengono installati ad inizio degli stessi lavori e sono posti in strutture temporanee. In questo caso, invece, sono stati installati a lavori quasi ultimati e ci chiediamo : A) se siano opportuni, visto il ritardo con cui sono stati installati ? B) se siano eleganti, visto che sono posti lato mare sulla passeggiata di San Cataldo?>  domanda Diego Dantes, per poi continuare: <ed in presenza di forte vento di brezza che da mare spira verso terra, quale sarebbe il pericolo di queste “vele metalliche”?>

In conclusione, Dantes domanda che: <se tali pannelli dovessero rimanere, come  spazi adibiti alla pubblicità, questi resterebbero fuori dal recente accordo raggiunto tra il Comune di Lecce ed i rappresentanti delle maggiori aziende pubblicitarie salentine?>. Tale accordo prevede che i cartelloni pubblicitari 6×3 spariscano dalle strade di Lecce per dar spazio a cartelloni della misura massima 4×3. Le nuove plance pubblicitarie saranno destinate all’affissione quindicinale (in carta) o per un periodo minimo di tre mesi (in PVC o altro materiale resistente).

 

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.