Con il voto favorevole di 38 consiglieri (centro sinistra e UDC) e 20 astensioni ( PdL) è stata approvata in Consiglio regionale la proposta di legge su “Norme in materia di residenze sanitarie assistenziali, riabilitazione e hospice”.

Dopo l’approvazione in precedenza dell’art. 1, è stato approvato un altro  articolo aggiuntivo costituito da due emendamenti proposti dal  centro destra.
Entrambi gli emendamenti sono stati approvati all’unanimità con modifiche. Il primo fa riferimento all’introduzione del “divieto assoluto dell’utilizzo del conto depositato e/o listino depositato per acquisti di beni e servizi durevoli, farmaci, dispositivi medici o altro materiale sanitario” da parte delle Aziende sanitarie.
Il secondo vincola i direttori generali a riparametrare la fornitura di beni e servizi al nuovo assetto determinato dal Piano di rientro.