“Dovete capire che vi sono due mondi: quello che è senza che se ne parli, e lo si chiama mondo reale, perché non si ha nessun bisogno di parlarne per vederlo. L’altro è il mondo dell’arte, e di questo bisogna parlarne, perché altrimenti non esisterebbe”.

Vogliamo far nostre le parole di Oscar Wilde, perché il nostro intento è proprio questo: parlare dell’arte, mostrare l’arte, mettendo in evidenza come il suo linguaggio universale possa diventare poesia visiva.

Questa è solo la premessa di un progetto semplice, ma ambizioso che l’Associazione Menticalde intende  sviluppare con la preziosa collaborazione dell’Associazione Idume, che vive da anni nel mondo dell’arte, e L’Officina delle Parole, che fa della letteratura e dell’arte le parole-chiave del suo manifesto.

Dopo un’accurata fase di selezione delle opere partecipanti (già in corso, alla quale è possibile candidarsi scrivendo a menticalde@libero.it), il 26 giugno si terrà, all’interno della prestigiosa e suggestiva cornice del Museo Faggiano, nel cuore del centro storico di Lecce, l’inaugurazione di una mostra collettiva, che resterà aperta al pubblico fino al 10 luglio.

Il filo conduttore della mostra saranno “I sette peccati capitali”: oltre ad una prima fase di selezione che sancirà le opere partecipanti, ve ne sarà un’altra che mirerà a scegliere solo sette opere che dovranno evocare e sviscerare i vizi capitali, fornendoci così la possibilità di effettuare un viaggio visionario attraverso l’avarizia, l’accidia, la superbia, l’ira, la gola, la lussuria e l’invidia.
Se ne parla da sempre: molti credono impropriamente che ve ne sia traccia nella Bibbia, ma uno dei primi a parlarne definendoli “gli abiti del male” fu Aristotele, da allora la letteratura con la celebre opera di Dante, la filosofia con Kant che li vedeva come “malattie dello spirito”, l’arte con il celebre dipinto di Bosch e ancora il cinema. Ma noi siamo sicuri che ci sia ancora tanto altro da dire, e certamente la nostra società sottoposta a continue mutazioni, ad un futuro sempre più incerto offre spunti che se approfonditi da artisti sensibili al fascino dei colori, alla suggestione delle forme, alla sensualità dei chiaroscuri sarebbero di indubbio interesse.

La serata d’inaugurazione che sarà presentata dalla dott.ssa Tiziana Dollorenzo Solari, psico-interprete delle scienze e delle arti che ha dedicato tutta la sua vita all’arte, vedrà la partecipazione di personalità politiche e artistiche di spicco nel panorama culturale salentino, e si darà ampio riflesso mediatico.
La selezione verrà effettuata dal 1° al 7 giugno 2011 per opera di un comitato scientifico, composto dai giornalisti Antonio Quarta e Sergio Rossi, dallo scrittore Mauro Ragosta, e presieduto dalla giornalista e critico d’arte, Pompea Vergaro, che ha fatto parte della giuria della Prima Biennale d’Arte Internazionale “Città di Lecce”.

Per partecipare alla selezione è necessario inviare un’e-mail all’indirizzo menticalde@libero.it, – entro e non oltre il 1° giugno – con la scheda di adesione, fotografie a colori delle opere con titolo, la tecnica, le misure e un curriculum sintetico dell’autore. Le opere (di qualsiasi formato) potranno essere realizzate con qualsiasi tecnica.

Per ulteriori informazioni:
e-mail: menticalde@libero.it
Telefono: 329 0224327 – 392 5015481
Profilo Facebook: Menti Calde (link http://www.facebook.com/menti.calde)

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette − sette =