Il Gruppo di Azione Locale Serre Salentine diventa ufficialmente operativo. Dopo i primi mesi di start-up con incontri, convegni e presentazioni del Piano di Sviluppo Locale e degli ambiti di intervento ad esso collegati, si passa alla fase attuativa.

Sono stati pubblicati, infatti, i primi bandi aventi per oggetto finanziamenti in conto capitale destinati alle seguenti tipologie di intervento: “Investimenti funzionali alla fornitura di ospitalità agrituristica in contesto aziendale secondo le disposizioni normative vigenti” (Misura 3.1.1. – Azione 1.) e “Investimenti funzionali alla produzione e commercializzazione di prodotti artigianali in ambito aziendale” (Misura 3.1.1 – Azione 4).

La Misura 3.1.1., ovvero “Diversificazione in attività non agricole”, si pone l’obiettivo di  incrementare la diversificazione delle fonti di reddito e dell’occupazione della famiglia agricola, promuovendo l’uso sostenibile delle risorse fisiche, naturali e agricole disponibili, favorire l’ingresso di giovani e donne nel mercato del lavoro e stimolarne la permanenza nelle aree rurali.

In particolare, l’obiettivo dell’Azione 1 “Investimenti funzionali alla fornitura di ospitalità agrituristica in contesto aziendale” è quello della costituzione di un sistema agrituristico di alto livello sia per quanto riguarda la qualità che per la completezza dei servizi offerti. L’azione sosterrà l’effettuazione di investimenti funzionali alla fornitura di ospitalità agrituristica e in contesto aziendale secondo le disposizioni normative vigenti. In questo contesto sarà data attenzione ai seguenti aspetti: partecipazione al “Sistema agrituristico delle Serre Salentine” e alla “Sentieristica del paesaggio e dei sapori”; sempre seguendo questo obiettivo, si cureranno in maniera particolare le prestazioni ambientali delle aziende ricettive e la dotazione di servizi specializzati destinati a particolari target di utenti.

Con l’Azione 4, “Investimenti funzionali alla produzione e commercializzazione di prodotti artigianali in ambito aziendale”, verranno sostenuti tutti gli investimenti riguardanti la produzione e la commercializzazione di prodotti artigianali in ambito aziendale non ricadenti nell’allegato I del Trattato. Sarà data particolare attenzione agli interventi aventi per oggetto le produzioni tipiche della zona, così come individuate dalla “Nona revisione delle produzioni tradizionali” individuate dal MIPAAF con decreto del giugno 2009.

I beneficiari dei bandi sono gli imprenditori agricoli in forma singola o associata così come disciplinato dal Reg. CE 1698/05, art. 53 e Reg. CE 1974/06 art. 35.

Le risorse pubbliche messe a disposizione dal Gal Serre Salentine per questi primi due bandi sono pari ad € 2.180.000,00.

L’entità dell’aiuto è pari al  50% delle spese giudicate ammissibili, secondo i massimali di progetto indicati nei bandi che sono pubblicati con la modalità del “bando aperto” con redazione delle graduatorie ogni tre mesi a partire dalla data di pubblicazione e fino ad esaurimento dei fondi disponibili. La prima scadenza per l’invio delle domande di aiuto è fissata al 30 Giugno 2011.

La pubblicazione dei bandi è una straordinaria opportunità di crescita e di sviluppo del territorio del Gal Serre Salentine formato dai comuni di Alezio, Alliste, Casarano, Collepasso, Galatone, Gallipoli, Matino, Melissano, Neviano, Parabita, Racale, Sannicola, Taviano e Tuglie. 

Un’altra scommessa sul fronte dello sviluppo locale per favorire e rafforzare la permanenza nel mondo agricolo e rurale dei numerosi operatori del settore, prevedendo ricadute positive per le imprese ed opportunità lavorative soprattutto per i giovani e le donne di questa terra.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

undici − dieci =