All’Alfa Fiera Hotel di Vicenza si è tenuto il 14° Gran Premio Nazionale di Corsa Campestre del Centro Sportivo Italiano: un evento nazionale che torna a Vicenza dopo 25 anni di assenza, come ha ricordato il Presidente del Comitato ospitante, Enrico Mastella: “Una manifestazione che ha richiesto

un grande impegno” ha detto il presidente, salutando tutti i comitati partecipanti  “ma non unicamente della presidenza provinciale: se questo evento è arrivato a Vicenza, il merito è delle società, dei giudici e di tutti coloro che lavorano con passione tutto l’anno con il Comitato”. La gara, che è partita con la categoria Esordienti si è tenuta nel Parco dell’Amicizia di Tezze sul Brenta, una località a circa 40 km da Vicenza.
Tra 1603 partecipanti alla corsa campestre, divisi in 36 Comitati provenienti da 14 regioni, il CSI di LECCE ha presentato i suoi migliori quattro atleti: Giulio Gatto classe 1994, Dario Rollo classe 1994, Cosimo Rucco classe 1985, Alessandro Santoro classe 1992, tutti provenienti dall’Asd Tre Casali di San Cesario, guidati magistralmente dal presidente Gigi Renis.

Tra i partecipanti, anche 27 atleti disabili, o meglio, doppiamente abili, così come li ha chiamati il Presidente Nazionale Csi Massimo Achini che durante la classica riunione tecnica di apertura del Gran Premio Nazionale del Csi, ha voluto salutare e ringraziare, sottolineando come i grandi eventi nazionali Csi siano caratterizzati soprattutto dalle emozioni: “Gustiamoci le emozioni che questi eventi ci regalano: partecipare è una cosa che ti segna per la vita”.
Il Presidente Achini ha colto l’occasione anche per portare il saluto e l’in bocca al lupo di due amici del Centro Sportivo Italiano, il presidente del Coni Gianni Petrucci e il presidente della Fidal, Franco Arese: “non è una cortesia istituzionale quella che hanno deciso di fare: non sono sorpresi solo dai numeri che il Csi riesce a mettere insieme, ma soprattutto dal cuore”. Un ringraziamento particolare alla Commissione Tecnica: “un impegno il loro, che non può essere sottovalutato”.
Dal punto di vista dei risultati, pur essendo alla prima esperienza nazionale, ottimo si può considerare l’andamento delle gare. Si è classificato 11° nella cat. Allievi Dario Rollo, 39° Giulio Gatto su 83 partecipanti di categoria. Nella cat. Juniores si è piazzato al 10° posto Alessandro Santoro su 26 partecipanti di categoria, mentre nella cat. Seniores 41° Cosimo Russo su 84 partecipanti. Risultato ottimo nella classifica a squadre con l’undicesimo posto nella cat. Allievi per l’Asd Tre Casali.
Soddisfatto anche il presidente provinciale CSI Lecce Marco Calogiuri che ha sottolineato l’impegno “per preservare la qualità educativa del Csi, sostenendo le società sportive che meritano di essere il vero cuore pulsante del Centro Sportivo Italiano; cercheremo di continuare a  promuovere e rilanciare l’intero settore dell’atletica all’interno del CSI ed in collaborazione con la FIDAL”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto + quattro =