Lavoro ed handicap un binomio significativo. In occasione del 1° maggio è stata organizzata al laboratorio creativo Div.ergo in corso Vittorio Emanuele II, 36 la Festa del Lavoro.

I dieci giovani impegnati quotidianamente nella produzione e nella decorazione di oggetti artigianali celebreranno per la prima volta il 1° maggio come festa che li riguarda in prima persona, in quanto, appunto, lavoratori. Si tratta di dieci giovani con handicap che con impegno, costanza e passione operano e mettono a frutto le loro abilità, affidandosi alla cura di altri sulle loro disabilità, su ciò in cui sono meno capaci. L’iniziativa si chiama L’uomo nobilita il lavoro e nasce dall’idea che il lavoro non sia guadagno a tutti i costi, né solo fatica, retribuzione e soddisfazione privata, ma sia occasione di costruzione del bene comune, del progresso sociale oltre che economico, di promozione dei diritti di ciascuno.
Per un giorno, dunque, niente attrezzi né utensili tra le mani per i dieci lavoratori e i volontari che li affiancano, ma spazio all’incontro con cittadini e turisti, al dialogo, alla festa e al gusto di stare insieme, al racconto e alla riflessione sul tema del lavoro.
Lavoro e handicap. Due parole che, nonostante anni di battaglie e leggi storiche sull’handicap, come la 104/92 e 68/99, faticano ancora oggi ad essere associate. Per questa ragione, giovani diversamente abili che festeggiano la propria condizione di lavoratori, nella città di Lecce sono una testimonianza, un segno e una speranza che divenga effettivo l’articolo 4 della nostra Costituzione: “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto”.
La giornata di festeggiamenti prevede spunti di riflessione culturale sul tema del lavoro con contributi multimediali (proiezioni di video e interviste, brani musicali) e testi, per guardare il lavoro da prospettive diverse.
Di seguito, il programma della giornata. Dalle 9.30 alle 12 è prevista l’apertura del laboratorio Div.ergo alla città. Alle 10,30: i lavoratori diversamente abili si raccontano: “Per me lavoro è…”. Spazio poi al video di presentazione dell’attività del laboratorio creativo Div.ergo: dicembre 2009 – maggio 2011
Nel pomeriggio, a partire dalle 17.30, sono previsti  contributi culturali (audio, video e testi) sul tema del lavoro (“Inquadrare il lavoro”: video-interviste e spezzoni di film; il lavoro raccontato dalla stampa; Lavoro e musica; Le leggi sul lavoro: come lo Stato ne tutela e promuove il diritto; Div.ergo dal 2003 ad oggi: storia di un’esperienza di lavoro solidale). Alla manifestazione, organizzata dall’associazione di volontariato CA.Sa, prenderà parte il consigliere comunale delegato alle Politiche sociali Roberto Martella.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

10 + quattro =