Due furti sono stati messi a segno nella giornata di ieri, ma uno è andato male per i ladri. Il colpo è stato messo a segno a Veglie, intorno alle 13.45. Nel mirino di un malvivente disarmato, che si è finto un addetto dell’acquedotto pugliese, è finita la casa di una 45enne, da dove il bandito ha portato via un bottino che si aggirerebbe sui 380 euro circa.

 

Arraffato il malloppo, il malvivente si è dileguato. Sull’accaduto indagano i carabinieri della locale stazione.

Male, invece, è andata a due studenti di Giurdignano, sorpresi con le mani nel sacco dai carabinieri di Otranto. Si tratta di  D’Aurelio Andrea, di 19 anni e di un 17enne, entrambi del luogo, accusati di “tentato furto in concorso”. L’episodio è avvenuto poco prima delle 22 di ieri sera

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.