I Militari della Tenenza di Tricase, nell’ambito di una operazione di servizio a contrasto del gioco d’azzardo, hanno sottoposto a sequestro amministrativo due apparecchi da intrattenimento, perché non conformi alle leggi di Pubblica Sicurezza.

Il responsabile, titolare di un bar di un comune del basso salento, è stato segnalato all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato per aver installato o comunque consentito l’uso in luogo pubblico di apparecchi non conformi alla legge.

Gli apparecchi in questione, risultavano chiaramente manomessi attraverso l’installazione di una scheda di gioco differente rispetto a quella indicata nella richiesta di conformità a suo tempo presentata all’A.A.M.S..

A seguito dell’accesso, i Militari hanno proceduto al sequestro dei due apparecchi da intrattenimento e della somma di 890 euro quale provento dell’attività illecita.

Oltre al sequestro amministrativo dei videogiochi, i militari hanno provveduto a deferire il titolare dell’esercizio all’Autorità Giudiziaria per gioco d’azzardo.

In questi primi mesi dell’anno, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Lecce ha attuato una costante attività preventiva e repressiva nello specifico settore, mediante l’esecuzione di 22 controlli mirati ed a largo raggio destinati al contrasto di fenomeni di illegalità, conclusi con il sequestro di 46 apparecchi da intrattenimento e con la denuncia a piede libero di 17 persone.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciannove − 16 =