Non solo ros@ e Sui Generis presentano l’iniziativa nata dalla collaborazione tra le stesse.  Le associazioni, che operano nel campo delle politiche di genere, grazie alla sinergia che le ha caratterizzate sin dal primo incontro hanno ideato la “Banca dell’esperienza”, un luogo virtuale

nel quale far confluire buone prassi sulla conciliazione vita-lavoro-società.
Il progetto si basa sulla creazione di una rete intesa quale interconnessione tra settore pubblico, privato, privato sociale e società civile. E’ un  contenitore nel quale investire esperienze, in tema di conciliazione, per farle fruttare a vantaggio dell’intera rete dei soggetti coinvolti e della collettività; rimanda ad un’immagine di solidità e affidabilità; svolge funzione di intermediazione tra coloro che depositano buone prassi e coloro che le vogliano replicare.
La Banca, tramite candidature spontanee o analisi delle realtà settoriali, raccoglie buone prassi, ciascuna associata ad un conto, consentendo ai suoi clienti di condividerle e dunque reinvestirle.
Il meccanismo di circolazione e condivisione diventa virtuoso in quanto a vantaggio dell’intera rete e delle comunità di riferimento.
I clienti sono suddivisi in macro-categorie:
SETTORE PUBBLICO (Enti Locali, ASL, Camera di Commercio, INPS, Rappresentanti di Categoria, Centri per l’Impiego..)
SETTORE PRIVATO (Aziende, esercizi commerciali)
PRIVATO SOCIALE (Associazioni, cooperative)
SOCIETA’ CIVILE (OdV)
E’ possibile aprire il conto attraverso la compilazione di un form on line. Ciascun soggetto verserà la propria buona prassi e aprirà il proprio conto segnalandola.
La Banca si occuperà dei contatti con il soggetto attuatore della buona prassi proponendo la compilazione del form secondo criteri di:
innovatività, efficacia, efficienza, valore aggiunto alla conciliazione.
I primi conti sono già stati aperti. Le “cape-fila” sono : Stefania Leuci, presidente del comitato femminile plurale di Confindustria Lecce ; Lavinia Puzzovio, assessore al comune di Otranto e l’avv. Cristina Basurto, componente del comitato pari opportunità dell’Asl di Lecce.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

otto + 17 =