Ancora uno sbarco di clandestini nella notte sulla costa adriatica del Salento. L’ennesimo. Si tratta di 32 uomini, otto dei quali minori, tra i 12 ed i 17 anni. Si tratta di cittadini provenienti dall’ Afghanistan, dall’Iraq e dall’Iran, ma anche due birmani ed uno del Bangladesh.

 

Il natante, un veliero turco di circa 10 metri, che inalberava una bandiera americana nel tentativo di eludere i controlli delle Autorità nazionali e che l’organizzazione criminale dedita al traffico di esseri umani aveva noleggiato, è stato scortato nel porto di Otranto ove le Fiamme Gialle hanno proceduto al sequestro del veliero ed all’arresto dello scafista quarantenne di nazionalità Russa.

I clandestini si trovano ora nel centro don Tonino Bello di Otranto per le operazioni di identificazione, in attesa che nei loro confronti vengano presi gli opportuni provvedimenti. Sono tutti in buone condizioni di salute, e sono stati tutti visitati dai volontari della Croce Rossa.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

10 − uno =