“In relazione agli articoli apparsi in questi giorni sui giornali locali, l’assessore alle Attività Produttive Luigi Coclite fa presente che l’art. 18 della L.R. n.11/2003 impone, tra l’altro,  l’obbligo di chiusura degli esercizi commerciali sia nella domenica di Pasqua, sia nella giornata del 25 aprile, data in cui

ricorre la Festa della Liberazione, che quest’anno coincide con il Lunedì dell’Angelo.
Sono escluse da tale obbligo quelle attività commerciali soggette a diversa disciplina e gli esercizi di vendita al dettaglio specializzati nella vendita di bevande, fiori e piante, articoli da ricordo e artigianato locale.
Le diverse decisioni del T.A.R. Lecce, in ordine all’applicazione delle citate norme regionali ritenute in contrasto con quelle nazionali e comunitarie, hanno creato uno stato di confusione, relegando l’Amministrazione comunale in un contesto di incertezze, le quali inducono a sollecitare gli operatori del settore ad una più attenta determinazione degli orari di apertura e chiusura.
L’assessore alle Attività Produttive Luigi Coclite, per l’importanza delle ricorrenze, invita gli operatori commerciali a rispettare la chiusura nella domenica di Pasqua e nella giornata di lunedì 25 aprile, in modo che tutti possano trascorrere tranquillamente in famiglia e con i propri cari questi giorni di festa”.