Proseguono gli appuntamenti di aprile con la stagione “Teatri Abitati” al Teatro Paisiello. Venerdì 22 aprile, ore 21, Astràgali propone in anteprima il recital Pasque, un percorso teatrale, musicale e poetico con Fabio Tolledi, Rocco De Santis, Gianni De Santis e Lucio Conversano.

La musica di Gianni e Rocco De Santis riannoderà le fila dei canti della Grecìa Salentina insieme ai versi di poeti, interpretati da Fabio Tolledi di Astràgali Teatro.  Le immagini saranno a cura di Lucio Conversano.
Rocco e Gianni De Santis, figli del poeta Cesare De Santis , sono i fondatori di Avleddha, il gruppo di ricerca etno-musicale dell’area greco-salentina con cui la molteplicità dei canti in griko abbraccia sonorità nuove. Trame poetiche, musicali e visuali, dunque, si snodano dai canti della Passione, tradizione rielaborata dai fratelli De Santis, impegnati da anni in una ricerca sulle tradizioni popolari e sui corpus sonori di cui fanno parte questi canti che venivano eseguiti solo nel periodo dal venerdì delle Palme al giovedì successivo. Insieme a loro sul palco Fabio Tolledi, poeta, scrittore, regista e direttore artistico di Astràgali Teatro dal 1992, è impegnato da anni su di una ricerca che pensa al teatro come legato imprescindibilmente al dire poetico al suono della parola e al respiro del verso. Intensissima la sua attività in campo teatrale. Negli anni ha firmato la regia di moltissimi spettacoli, presentati in tutto  Mediterraneo legati ad una pratica sincretica e molteplice.
Per l’occasione Tolledi leggerà testi poetici di autori che sono pietre miliari della letteratura italiana, tra cui Iacopone da Todi o a Andrea Zanzotto, cui si deve anche il titolo della serata. Nella serata  la musica e la lettura si arricchiranno degli interventi visuali realizzati dal vivo da Lucio Conversano, artista tra i più interessanti artisti del panorama contemporaneo . Ecco allora che la parola si fa cantata, gioco di suoni mentre la poesia diventa  viaggio sinestetico verso plurime direzioni, repertorio di segni per suoni. I canti e la parola poetica arricchita delle trame visuali dicono dell’ineluttabilità del destino, di una rinascita possibile, di un giorno che fiorisce
quando “E’ questo il crisma nel cui odore io dico: sì, mi hai raccolto su da me stesso e con te entro
nella fonte dell’anno”.

Il recitalPasque  è promosso da Astràgali all’interno del progetto “Teatri Abitati: una rete del contemporaneo”, affidato dalla Regione Puglia al Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) 2007 – 2013.

Ingresso 5 euro. Riduzione del 50% sul prezzo del biglietto per studenti universitari da ritirare presso gli uffici ADISU