{youtube width=”400″ height=”300″}LTrrBlWbE7s{/youtube}

Peschereccio in avaria, a causa di un’avaria ai motori, con tre persone a bordo e l’intervento reso molto difficile dalle pessime condizioni del mare. Questa è stata la difficile operazione di soccorso, portata a termine con successo ieri nel canale d’ Otranto, a 16 miglia dalla costa, dalla guardia costiera.

Il segnale di soccorso ‘May-day’ dall’imbarcazione, è stato intercettato dalla centrale operativa alle ore 10.30 e sul posto si è recata una motovedetta della guardia costiera.

Dopo, circa 1 ora di navigazione, grazie alla tecnologia di cui e’ dotata, all’esperienza dei membri dell’equipaggio e alle indicazioni fornite dalla sala operativa dell’ufficio circondariale marittimo, in costante contatto radio con l’unita’ da soccorrere, la motovedetta ha intercettato l’unita’ in difficolta’, in balia dei marosi.
I malcapitati, in preda al panico, si sono subito rinfrancati dalla presenza dell’unita’ della guardia costiera, che ha provveduto ad assistere e scortare il peschereccio in difficolta’ nel porto di Otranto. Alle 15 i tre occupanti sono stati sbarcati sani e salvi.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × 3 =