Con le contestuali dimissioni di nove consiglieri comunali, Eugenio Sambati e Gino Saracino per il PD, i cinque consiglieri di minoranza, l’ex assessore al bilancio Mimino Presicce e l’ex assessore al turismo Ivan Tarantino, si è conclusa ieri mattina venerdì 8 aprile, intorno alle ore 11.30, l’avventura fallimentare della coalizione “Porto Cesareo e Marine”.

Il coordinatore del movimento politico Albachiara, Cosimo Damiano Arnesano, e il suo candidato sindaco Anna Peluso, esprimono stima alla segreteria del Partito Democratico di Porto Cesareo per aver contribuito a determinare lo scioglimento del Consiglio comunale  e a porre fine ad un’esperienza amministrativa, quella targata Foscarini, piena di ombre, contrasti, divisioni, rimpasti e segnali inequivocabili che ne preannunciavano il tracollo, non ultimo la

Smentiscono categoricamente le voci circolate in questi giorni, e riportare anche su un articolo apparso su un quotidiano di oggi, secondo le quali “nelle scorse ore si sia lavorato molto per apparentare i candidati Peluso e Foscarini, offrendo all’ormai ex sindaco ampia autonomia nella formazione di un’unica e forte lista” e precisano che la candidatura di Anna Peluso è venuta fuori dopo un lungo e partecipato processo di condivisione tra tutte le forze politiche presenti in Albachiara e che tale scelta non è mai stata messa in dubbio e che i dialoghi con Vito Foscarini si sono chiusi definitivamente più di un mese fa.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci + 9 =