Gli agenti della Squadra Mobile di Lecce e della Polizia di Frontiera di Fiumicino hanno arrestato, presso lo scalo aereo romano di Fiumicino, Levent Doger, cittadino turco di 45 anni, estradato in Italia dalla Grecia dagli agenti del Servizio per la Cooperazione

Internazionale di Polizia, in esecuzione di un’ ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Lecce.

L’uomo è accusato, in concorso tre connazionali georgiani, di aver pilotato un’imbarcazione e conseguentemente organizzato il trasporto di 33 cittadini stranieri sbarcati la notte tra il 29 e 30 agosto 2010 , a Porto Selvaggio. In occasione dello sbarco furono arrestati in flagranza di reato, gli altri scafisti Igor e Raul Gatenadze, Igor, e Aleksandre Shakhparunovi. Doger Levent venne arrestato dai militari greci della Capitaneria di Porto, al rientro nel Pireo il 29 agosto dello scorso anno.
Gia’ in precedenza l’uomo era stato arrestato dalla polizia greca per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione illegale verso la Grecia e condannato a sette anni di reclusione. L’uomo ora si trova rinchiuso nel carcere di Rebibbia

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.